Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Alina Kabaeva, la fidanzata di Putin riappare in pubblico (dopo le sanzioni): fotografata a San Pietroburgo e Sochi

Alina Kabaeva, la fidanzata di Putin riappare in pubblico (dopo le sanzioni): fotografata a San Pietroburgo e Sochi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Giugno 2022, 21:30

Riappare in pubblico Alina Kabaeva, considerata l'attuale compagna di Vladimir Putin, mentre continuano a crescere le indiscrezioni su una malattia del leader russo. La Kabaeva è stata una celebre ginnasta, ma anche membro della Duma e modella. La scorsa settimana, fa sapere il Daily Express, è stata fotografata in un museo a San Pietroburgo. Sarebbe volata in città prima del Forum economico internazionale di San Pietroburgo che Putin vuole utilizzare per ridurre gli effetti delle sanzioni economiche. Sempre la scorsa settimana, ancora secondo il Daily Express, è stata vista a Sochi in una struttura sportiva. Sono state le uniche due occasioni in cui è apparsa in pubblico da quando è finita nell'elenco dei russi sottoposti a sanzioni. Queste due apparizioni, ricorda il Daily Express, arrivano mentre crescono i rumors sulla cattiva salute di Putin.

I timori

«Gli restano pochi mesi di vita», «ha un tumore alla tiroide», «è diabetico», «ha il morbo di Parkinson in fase iniziale», «ha subito numerose operazioni segrete all'estero». Voci, rumors, congetture, ipotesi: le notizie sulla salute del presidente della Federazione Russa tengono banco da mesi su giornali e siti di tutto il mondo, e hanno creato un vero e proprio giallo intorno alla figura del leader russo. La settimana scorsa si è detto che aveva ricevuto «assistenza medica urgente» per una malattia sconosciuta. E gli Usa hanno fatto sapere che sarebbe malato di cancro. Lo ha affermato nei giorni scorsi un rapporto degli 007 americani dopo le voci che si sono rincorse nelle ultime settimane, secondo quanto ha rivelato Newsweek citando tre dirigenti di tre diverse agenzie di intelligence.

Da tempo si mormora sulle cattive condizioni di salute dello “zar”, tanto da spingere gli 007 ad analizzare ogni sua rara apparizione pubblica dopo il lungo isolamento durante la pandemia. Certo, il suo aspetto non è più quello di una volta, quando andava a cavallo a torso nudo o giocava a hockey contrapponendo la sua immagine di uomo forte e sportivo a quella dei leader americani, con l'abile regia della propaganda mediatica. Putin ha accolto i leader che gli hanno chiesto di fermare la guerra in Ucraina dietro un immenso tavolo, senza strette di mano: un possibile segno di paranoia e di timore fisico, secondo gli 007 americani. Alcuni osservatori hanno ipotizzato che il presidente russo abbia il Parkinson, altri hanno sminuito la sua postura rigida evocando il suo addestramento al Kgb che insegna a tenere sempre la mano destra pronta ad estrarre la pistola dalla giacca. Ma dalle analisi remote l'intelligence americana ha concluso che Putin è malato. Tra i primi a segnalare una sua malattia, il capo dell'intelligence ucraina Kyrylo Budanov. «È in una cattivissima condizione psicologica e fisica, ed è molto malato», ha detto recentemente a Sky News, aggiungendo che c'erano piani nel Cremlino per detronizzarlo. Il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov si è spinto a confutare i rumors, cosa che abitualmente non fa. «Non penso che una persona sana possa sospettare un qualsiasi segno di malattia o di indisposizione in questo uomo», ha detto a una tv francese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA