"Roma Jewelry Week" al via, e tra i gioielli arrivano i ciondoli porta Green pass. Il calendario

RJW, Balistreri Gioielli d'Arte_credits Courtesy of Press Office
7 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Ottobre 2021, 12:21 - Ultimo aggiornamento: 12:22

Maestria orafa e giovani designer del gioiello alla Roma Jewelry Week, che apre le porte della sua prima edizione dall’11 al 17 ottobre con esposizioni diffuse, masterclass, talk e seminari nelle gallerie, nelle botteghe artigiane e nei siti archeologici della città, come l’Auditorium di Mecenate. Dal rione Monti a via Margutta, la storica strada abitata da scultori e pittori tra cui Pablo Picasso, fino a Campo Marzio e al Nobil Collegio Sant’Eligio, a due passi da via Giulia, la kermesse patrocinata dal I Municipio e dalla Camera di Commercio Italo-americana a New York è organizzata dall’associazione culturale Incinque Open Art di Monica Cecchini e vanta la partecipazione di oltre 130 creativi, italiani e non, in mostra nei quartieri simbolo del cuore del centro storico. Itinerari e percorsi d'autore con l’associazione no profit Officine di Talenti Preziosi (OTP), presieduta da Marina Valli affiancata dalla vicepresidente Gioia Capolei, promotrici di un’intensa attività che fa da collante per ricostruire sul territorio il valore della cultura del gioiello in sinergia con le realtà artigiane locali.

 

Nascono così i percorsi della Neo-Scuola Orafa Romana, grazie al contributo autoriale dello storico dell’arte e argentiere Claudio Franchi, che ha curato i testi critici delle opere visibili durante la manifestazione e fino a sabato 16. L’obiettivo di RJW è quello di edificare un ponte ideale tra l’estro artistico e gli spazi espositivi capitolini, alcuni temporanei, con lo sguardo rivolto anche all’antica architettura, vero tesoro della Città Eterna, insieme all’archeologia. Tour, conferenze e visite guidate regaleranno piccole perle e aneddoti sull’ arte orafa e argentiera dell’Urbe in base ai rioni selezionati, ognuno dei quali presenta un patrimonio urbanistico e artistico originale in calendario ricco di iniziative. Una promenade tra passato e presente, senza dimenticare il talento degli emergenti provenienti dalle accademie e dagli istituti di formazione. Via Margutta ospita le prime gallerie temporanee della boutique di Haute Couture Xandrine e della Gioielleria dei Fratelli Petochi, rispettivamente raffinato atelier sartoriale e prestigioso negozio di gioiellieri che hanno servito nel XIX secolo la Casa reale Sabauda. «Nella zona si respira ancora la temperie culturale della fertile schiera dei pittori fiamminghi del Cinquecento, con le presenze di orafi itineranti e artisti nostrani, dalla scuola dell’idealismo puro del Reni all’innovativa visione naturalistica del Caravaggio.

Da lì al rione Campo Marzio il passo è breve, l’area consacrata al dio Marte nell’epoca Regia vede collocata la bottega di Negri Gioielli, terzo spazio espositivo per i nostri autori; passando per il quarto spazio espositivo in via delle Stelletta (Rose’s Jewellery) dal quale si approda allo storico rione Ponte con via Tor di Nona (con la quarta galleria di Franchi Argentieri) sede della Zecca Papale cui il Cellini prestò le proprie abilità creative,  e poco distante dal Palazzo Cesi con gli splendidi graffiti di Polidoro da Caravaggio», spiega da esperto Franchi, che aggiunge, «da lì, attraversando la via dei Banchi Vecchi (Cristiana Perali, quinto punto espositivo) le cui botteghe cinquecentesche servivano i nobili Borgia che vi dimoravano. Il percorso si chiude con l’approdo alla via Giulia, la cui struttura urbanistica di arteria di scorrimento si deve alla visionaria progettazione di Donato Bramante, con l’innovativo disegno di pianta centrale dell’edificio della chiesa di Sant’Eligio e l’intervento dell’allievo prediletto Raffaello, ancora oggi sede della corporazione orafa romana dell’Università e Nobil Collegio, per l’occasione aperta per l’intera settimana con un nutrito programma di seminari e conferenze sull’argomento culturale del gioiello, oltre a visite guidate mirate alla scoperta della nobile storia degli oltre cinquecento anni della corporazione».

Esperienze visive e tradizioni territoriali si sovrappongono attraverso linguaggi e codici estetici in divenire, offrendo al visitatore punti di vista differenti sulla percezione di una bellezza che, a causa della pandemia, sembrava perduta e che, gli artisti del gioiello, nonostante le difficoltà affrontate dal settore, hanno deciso di riportare in vita e alla luce per diffonderne il raffinato e sofisticato savoir faire. Un universo quasi onirico e prezioso fra sperimentazioni materiche, ciondoli porta Green pass a forma di cuore in cui inserire il QR code ridimensionato che diventa un inseparabile accessorio, collier che regalano “Gocce di Gioia” dopo i ripetuti lockdown. Poi, orecchini e bracciali nel segno dell’upcycling e del riciclo accanto a pietre dure incastonate negli anelli di elegante manifattura. «Presenti due raccolte storiche di illustri designer di gioielli, Giovanni Valli e Aurelio Balistreri, nei luoghi caratterizzati dagli strumenti, godendo dell’opportunità di vedere abili maestri nell’esercizio del proprio operato: le botteghe di arti e mestieri. Ogni autore promette di svelare un racconto che lega la propria capacità espressiva ai fasti della Città Eterna, una narrazione descritta con l’inchiostro di una storia indelebile e con le parole ricavate dalla forma poetica di manufatti unici, densi di stimolo all’immaginazione», sottolinea Franchi.

Calendario delle Gallerie Temporanee e degli Eventi:

Boutique Xandrine – Officine di Talenti Preziosi - Esposizione Gioielli ed Accessori dei Soci OTP presso la boutique-atelier di Italian Haute Couture dal 1971 Xandrine Via Margutta, n. 31- Roma;

Autori in esposizione: Barbara Amici, Daniela Giorgetti Agata blu gioielli, Anna Pinzari art.jewel & Bruno Villani, Daria Leuzinger, SilverStrass, Erica Vacchiano, Cristina Innocenti  & Virginia Checcacci, Daniela Ferrero, Uomumjewels by Gloria Passidomo, Liliana Palaia, Lanzilao_Jewellery, Gioia Capolei, Marina Valli

Open Day- Mercoledì 13 ottobre, dalle ore 17.30 alle 19.00, a cura dell'Associazione no profit Officine di Talenti Preziosi (OTP) presentazione delle Attività eventi esclusivi-Corsi di aggiornamento, per partecipare è necessaria la prenotazione al numero 347.6899796

Fratelli Petochi 1884 - via Margutta 1/b, 00187 Roma, 06 3215183

Autori in esposizione: Fratelli Petochi, Fontana Gioielli Roma, Balistreri Gioielli d’Arte

Orari di esposizione dal lunedì al sabato dalle ore 12.00 alle 19.00 

Negri Gioielli- via di Campo Marzio 36, 00186 Roma, Tel. 06.6871192

Autori in esposizione: Negri Gioielli, Francesca Gabrielli, Forlenza, Flavia Diamanti

Orario dal lunedì al sabato dalle 15.30 alle 19.30

Rose’s Jewellery - via della Stelletta 22/b, 00186 Roma Tel. 06 68892448. Autori in esposizione: Rosa Piellucci,

Daniele Carradori, Vittoria Notarbartolo. Orari di esposizione dal lunedì al sabato dalle ore 15.30 alle 19.00

Franchi Argentieri - via Tor di Nona, 60, 00186 Roma. Tel 3334699793

Autori in esposizione: Franchi Argentieri, Simona Kemenater, Glauco Cambi, Fabio Cappelli, Aldo Vitali 

Orario dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 18.00

Cristiana Perali- Arte Orafa dal 1907, Via dei Banchi Vecchi, 60, 00186- Roma 

Tel: +39 06 68802907  -  +39 338 9432593

Autori in esposizione: Cristiana Perali, Riccardo Alfonsi, Fontana Gioielli Nepi

Orario dal lunedì al sabato dalle 15.30 alle 19.30

Università e Nobil Collegio degli Orafi  dell’Alma Città di Roma - Via di Sant’Eligio, 7, 00186 Roma – 06 6868260

Attività culturali previste durante la settimana nei seguenti seminari:

Conversazioni sul tema: La Bottega Orafa al servizio delle "Arti del Disegno"

Lunedì 11 ottobre, ore 17.00: Conferenza del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali presso la sede dell'Università Via di Sant'Eligio 7 ,"I grandi Artefici delle Botteghe Orafe Romane attraverso i Cinque Secoli del Nobil Collegio di Sant'Eligio"

Martedì 12 ottobre, ore 17.30: Visita Guidata a cura del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali presso la sede dell'Università Via di Sant'Eligio 7, "La Chiesa raffaellesca di Sant'Eligio degli Orefici; Sede storica dell'Università e Nobil Collegio degli Orafi Argentieri Gioiellieri dell'Alma Città di Roma"

Martedì 12 ottobre, ore19.00:Conversazione a cura di Marina Valli e Gioia Capolei, "La Cultura di Progetto nel Gioiello"

Mercoledì 13 ottobre, ore 17.30: Visita Guidata a cura del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali

presso la sede dell'Università Via di Sant'Eligio 7, "La Chiesa raffaellesca di Sant'Eligio degli Orefici; Sede storica dell'Università e Nobil Collegio degli Orafi Argentieri Gioiellieri dell'Alma Città di Roma

Mercoledì 13 ottobre, ore 19,00: Conferenza del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali presso la sede dell'Università Via di Sant'Eligio 7 ,"La Voce dei Maestri" il Laboratorio Vitali dal XIX al XXI secolo

Giovedì 14 ottobre, ore 17.30: Visita Guidata a cura del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali presso la sede dell'Università Via di Sant'Eligio 7, "La Chiesa raffaellesca di Sant'Eligio degli Orefici; Sede storica dell'Università e Nobil Collegio degli Orafi Argentieri Gioiellieri dell'Alma Città di Roma"

Giovedì 14 ottobre, ore 19.00: Conversazione a cura di Claudio Franchi, Aldo Vitali, Marina Valli e Gioia Capolei

presso la sede dell'Università Via di Sant'Eligio 7 , "il Laboratorio-Scuola" e "La Scuola-Laboratorio" alla ricerca del "Compromesso"

Sabato 16 ottobre, ore 16.00: Visita Guidata a cura del Console Camerlengo Prof. Aldo Vitali presso la sede dell'Università Via di Sant'Eligio 7, "La Chiesa raffaellesca di Sant'Eligio degli Orefici; Sede storica dell'Università e Nobil Collegio degli Orafi Argentieri Gioiellieri dell'Alma Città di Roma"

© RIPRODUZIONE RISERVATA