Natacha Ramsay-Levi lascia Chloé: «Voglio credere nel cambiamento»

Giovedì 3 Dicembre 2020
Natacha Ramsay-Levi lascia Chloé: «Devo credere nel cambiamento»

Natacha Ramsay-Levi lascia Chloé dopo tre anni: la direttrice creativa ha annunciato la propria separazione dalla maison di origine francese. Ramsay-Levi era arrivata a Chloé nel 2017 al posto di Clare Waight-Keller, e nel corso degli anni si era fatta conoscere, come disse al debutto, non per una rivoluzione ma per un'evoluzione del marchio. Estetica boho chic, stampe retrò e tessuti fluidi hanno contraddistinto la sua visione. 

Moda, sostenibilità strategica per il futuro del settore

Il passo indietro

Ma ora, ha spiegato, «mi concedo la fantasia di credere al cambiamento. Negli ultimi mesi ho pensato ai cambiamenti che voglio vedere nel nostro settore e come allinearli meglio con i miei valori creativi, intellettuali ed emotivi. Questa riflessione mi ha portata a considerare il mio futuro diversamente e a desiderare nuove opportunità». 

Cosa c'è dietro? Probabilmente il fatto che nessuna delle creazioni della stilista abbia realmente sfondato in un'epoca in cui un accessorio virale è d'obbligo (vedi alla voce it bag). La maison per ora non ha fatto sapere chi sostituirà Ramsay-Levi: un nome emergerà probabilmente nei prossimi mesi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA