Coronavirus, Bonetti: «Scienziate italiane di altissimo livello, nel Family act misure per le ricercatrici»

Lunedì 3 Febbraio 2020
Coronavirus, Bonetti: «Scienziate italiane di altissimo livello, nel Family act misure per le ricercatrici»
La ministra per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti parla dell'impresa delle tre scienziate dello Spallanzani e promette un sostegno alle ricercatrici.  «Per noi che veniamo dal mondo della scienza questo successo non è una novità. Il mondo della ricerca in Italia è di altissimo livello e le donne sono qualificate, grandi professioniste riconosciute a livello internazionale», ribadisce Elena Bonetti ospite dell'ateneo di Parma per il varo del nuovo corso “Cittadinanza e costituzione

L'ambasciatore cinese incontra Zingaretti e le ricercatrici: «Grazie governo e Spallanzani»


«È indubbio - ha aggiunto - che il nostro paese debba accogliere sempre di più il mondo femminile nella scienza attraverso la promozione di percorsi di formazione. E poi, mi permetto di dirlo anche da universitaria, c'è bisogno di ridefinire processi sia di assunzione che di carriera universitaria nell'ambito della ricerca perché possano permettere alle donne pienamente di armonizzare la loro esperienza femminile con l'ambito lavorativo»

Gli angeli della ricerca, le due scienziate italiane che hanno isolato per prime il coronavirus

«Faremo passi avanti, insieme al ministro Manfredi, e con il Family Act all'interno nel quale ci sarà un capitolo dedicato alla promozione del lavoro femminile anche nell'ambito dell'università e della ricerca», ha detto la ministra. 

Famiglia, permessi ai papà sino a 15 giorni: ore di congedo per i colloqui con i prof
© RIPRODUZIONE RISERVATA