Giro d'Italia, niente più vallette. Da Carolina Kostner a Bebe Vio, campionesse sul podio per premiare i vincitori

Martedì 6 Ottobre 2020

Niente più Miss al Giro d'Italia. I vincitori di ogni tappa sono festeggiati da una campionessa, da Carolina Kostner a Bebe Vio. Diciassette ambasciatrici che hanno dato lustro allo sport italiano, non chiamatele più madrine. Sono atlete che nel corso della loro carriera hanno contributo a tenere alto il nome dell’Italia e conoscono bene i sacrifici dello sport.
Per una volta ad attendere il campione della tappa (il Giro si concluderà il 25 ottobre)  non ci saranno le solite vallette, una bionda e l'altra mora. Ma ci saranno campionesse che il podio lo conoscono bene, donne abituate ad abbattere ostacoli e record.

Giro d'Italia, Geraint Thomas si ritira

La pattinatrice Carolina Kostner che ha aperto il Giro poi le due tuffatrici, Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, alle Campionesse Olimpiche Elisa Di Francisca (scherma), Arianna Fontana (short track), Michela Moioli (snowboard), Chiara Cainero e Jessica Rossi (tiro a volo). E poi ci saranno  Federica Brignone e Dorothea Wierer (vincitrici delle Coppe del Mondo di sci alpino e biathlon), oltre alle rispettive colleghe Marta Bassino e Lisa Vittozzi. Nel gruppo anche la ginnastica Carlotta Ferlito, la schermitrice Rossella Fiamingo, l’atleta Gaia Sabbatini, la calciatrice Eleonora Goldoni e l’icona dello sport paralimpico, ovvero Bebe Vio.

 

Ultimo aggiornamento: 8 Ottobre, 07:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA