Civitanova Marche, affonda peschereccio: morti due marinai, altri due dispersi

Giovedì 2 Aprile 2015
L'arrivo in porto di uno dei pescatori gravemente feriti (foto De Marco)

Grave incidente in mare al largo di Civitanova Marche. Un peschereccio si è rovesciato: due marinai sono morti, altri due sono dispersi. Altri due sono sopravvissuti e raccontano di «un'onda anomala», che ha investito la barca dopo che avevano caricato il pescato, il colpo avrebbe fatto spostare il carico provocando il ribaltamento. I due sono in forte stato di choc.

I soccorsi. Due ambulanze hanno prelevato al porto i due pescatori giunti poco dopo le 7 in condizioni disperate: sono stati trasferiti in ospedale e affidati alle cure dei medici. Al pronto soccorso sono stati sottoposti a massaggio cardiaco ma purtroppo non ce l'hanno fatta, sono morti poco dopo. Si tratta di Michele Fini, 25 anni di San Giovanni Rotondo (Foggia) e di Giorgio Toma Viorel, 19 anni, romeno. Sono romeni anche i due marittimi dispersi in mare. Tratti in salvo il marittimo Aldo Leo, 37 anni, e il giovane comandante Leonardo Coccia, 23 anni, entrambi pugliesi di Cagnaro Varano, in provincia di Foggia. Sono in ospedale, a Civitanova, e stanno facendo accertamenti per il forte stato di ipotermia (sono caduti in mare), ma le loro condizioni non destano preoccupazione. Un familiare di uno dei marittimi imbarcati ha assistito in diretta al naufragio, parlando al telefono con il suo congiunto, ed è stato lui a dare poi l'allarme.

L'incidente. Il peschereccio, secondo le prime informazioni, si sarebbe rovesciato al largo, all'altezza della foce del fiume Chienti, mentre stava scaricando nella barca le cozze. L'incidente è successo questa mattina intorno alle 6,30. La motonave, specializzata nel prelievo di mitili da impianti di coltura in mare, era iscritta al Compartimento marittimo di Rodi Garganico. Il peschereccio Sparviero, affondato circa due miglia al largo di Civitanova Marche nel tratto fra la cittadina maceratese e Porto Sant'Elpidio, potrebbe essere naufragato per uno spostamento del carico a bordo, o per un eccesso di carico. E' una delle ipotesi sulle cause dell'incidente, su cui sono aperte due inchieste, una penale e una della Capitaneria di porto.

Ricerche con l'elicottero. Con il passare delle ore si affievoliscono le speranze di trovare ancora vivi i due dispersi, i marinai romeni Maroga Costeli, 35 anni, e Simion Vasile, 39, ma le ricerche proseguono senza sosta. Nel tratto di mare fra Civitanova Marche e Porto Sant'Elpidio operano 4 motovedette della Guardia costiera e i sommozzatori del Nucleo subacqueo di San Benedetto del Tronto. Sorvolano l'area un aereo della Guardia costiera e un elicottero dei vigili del fuoco.

Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 10:12

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma