Ancona, arrivano gli 007 per multare i furbetti della spazzatura

Mercoledì 5 Novembre 2014
ANCONA - Multe contro chi sporca la città, tornano ad Ancona gli ispettori ambientali a vigilare su rifiuti e discariche abusive. Quattro agenti, di cui due vigili urbani part time, saranno chiamati a far rispettare le regole della raccolta differenziata e dello smaltimento dei rifiuti ingombranti, pronti anche a sanzionare i cittadini indisciplinati per mantenere il decoro della città. Si tratta di un ritorno, perché gli ispettori ambientali erano già stati istituiti da Gramillano, ma erano tutti dipendenti a tempo determinato i cui contratti sono scaduti senza essere prorogati.



«Gli ispettori sono indispensabili, ma vanno a gravare su una situazione di organico già carente per i vigili urbani» commenta il segretario Fp Cgil Andrea Raschia. «La decisione improvvisa ci ha colto di sorpresa. Perché non parlarne prima e condividere i criteri di scelta del personale da assegnare all'unità?» si chiede Raschia. «Non si discute l'importanza della funzione, certamente indispensabile – continua il segretario Cgil -. Al solito però, è un modo che lascia perplessi: si assumono decisioni che, per l'impatto organizzativo, richiederebbero approfondimenti».



Ultimo aggiornamento: 15:47