"Sabaudia, città di Moravia". Il ricordo dello scrittore a 30 anni dalla morte e il lancio del brand culturale

Sabato 26 Settembre 2020

Sabaudia ricorda Alberto Moravia a 30 anni dalla morte. L'appuntamento è in programma oggi, sabato 26 settembre, alle 18,  presso la corte comunale.

Il Comune di Sabaudia da molti anni, ha preso a cuore la figura di Alberto Moravia  che  in vita - dagli anni Sessanta - frequentava da turista la cittadina pontina. Allo scrittore è dedicata una piazza, ma dopo la sua morte sono state numerose le iniziative culturali per ricordarlo.  Da qui l'evento  “La voce di Moravia, trent’anni dopo”, ideato e curato dal professor Angelo Favaro  che terrà una lezione-conferenza sullo stesso tema. La professoressa Florinda Nardi, docente di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, porterà i saluti istituzionali e introdurrà l’evento. A seguire, l’emozionante performance audio-spaziale con voce di Moravia e interventi inediti, curata da Giovanni La Rosa, dalla Ludwig-Maximilians-Universität München.

Vedi anche >Tv, vince Alberto Angela: la grande bellezza di Roma che batte ogni Temptation

Ormai un’amica di Sabaudia,  Gianna Cimino, nipote di Moravia, si soffermerà a conversare con i presenti, proponendo un viaggio memoriale, e offrendo in mostra 5 oggetti simbolici, appartenuti allo scrittore de “Gli indifferenti”. In mostra nel corso della manifestazione si potranno ammirare alcuni volumi di Alberto Moravia nelle più importanti traduzioni straniere.  

Al termine della manifestazione il Sindaco, Giada Gervasi, e  Gianna Cimino presenteranno alla cittadinanza il logo, un vero brand culturale: “Sabaudia Città di Moravia”. Alberto Moravia era solito ripetere «Sabaudia, questa città in stile razionale, non parla alla ragione bensì all’immaginazione... mi ricorda l’Africa, per me la cosa più bella che esiste al mondo»: per questa e numerose altre ragioni la città lo omaggia in questo importante anniversario. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA