Sabaudia: inaugurata la torre d'arrivo del Centro Sportivo Remiero della Marina Militare

Sabato 19 Settembre 2020 di Ebe Pierini

È stata inaugurata oggi - sabato 19 settembre - presso il Centro Sportivo Remiero della Marina Militare, sul lago di Paola, la nuova torre d’arrivo del campo di regata, realizzata con il concorso del Coni e di Sport & Salute Spa. L’evento si è svolto in concomitanza con il Meeting Nazionale Allievi e Cadetti, in programma nel week end nella città pontina. Alla cerimonia erano presenti l’Ammiraglio Giuseppe Berutti Bergotto, Capo Ufficio Affari Generali della Marina Militare; il Capitano di Vascello Ruggero Battelli, Capo Ufficio Vela Sport della Marina Militare; il Capitano di Fregata Sergio Lamanna, Comandante di Mariremo Sabaudia; il Sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi; il Presidente della Federazione Italiana Canottaggio, Giuseppe Abbagnale e altre Autorità civili e militari. La torre era già pronta per essere utilizzata in occasione della Coppa del Mondo di canottaggio che si sarebbe dovuta svolgere nell’ aprile 2020, poi cancellata a causa del Covid-19. L’appuntamento, con l’importante competizione internazionale, è stato rimandato al prossimo anno, nelle giornate dal 4 al 6 giugno 2021. La cerimonia si è svolta in totale sicurezza, nel rispetto delle vigenti normative anti-covid.

Vedi anche > Sabaudia: alla caserma Piave convegno sul lago di Paola

“Il momento particolare che il nostro Paese sta attraversando ci ha costretti a dover rimandare la prima tappa della Coppa del Mondo che Sabaudia aveva ottenuto anche grazie alla caparbietà del sindaco e di tutte le organizzazioni che hanno collaborato in questa attività – ha dichiarato l’Ammiraglio Berutti Bergotto - La Marina ha sempre assicurato il suo coinvolgimento nell’organizzazione e continuerà a farlo anche per la tappa del 2021. È anche attraverso la ripresa delle attività sportive che parte la rinascita di un Paese. Proprio per questo sono qui oggi con piacere e sono contento che Sabaudia ospiti questo Meeting Nazionale Allievi e Cadetti. Oggi sono qui presenti circa quattrocento atleti provenienti dal nord e sud Italia. Questa torre, inaugurata oggi, è stata progettata nel rispetto delle recenti normative internazionali e soprattutto nel rispetto dei vincoli ambientali – prosegue l’Ammiraglio - Quella di oggi è una tappa molto importante per l’avvicinamento all’organizzazione della Coppa del Mondo qui a Sabaudia. La Marina Militare ha investito molto negli sport remieri. Attualmente abbiamo 10 atleti, 8 dei quali fanno parte della nazionale. Abbiamo anche due tecnici nello staff olimpico. È dal 1958 che la Marina è presente a Sabaudia e, da quasi 5 anni, la nazionale ha scelto di svolgere la propria preparazione olimpica sulle acque del lago di Paola sfruttando la sistemazione logistica della Marina Militare. Noi siamo fieri e continueremo a supportare lo sport remiero, specialmente aprendoci ai giovani. Ci sono circa 60 ragazzi di tutte le età che fanno parte delle nostre squadre giovanili e questo è molto importante per avvicinare i giovani allo sport, all’acqua e anche al mare che è un patrimonio da salvaguardare”.

Vedi anche > Coronavirus, annullata anche la Coppa del Mondo di Canottaggio di Sabaudia
 “Ancora una volta abbiamo dimostrato come la collaborazione tra le Istituzioni porti a risultati importanti, come il gioco di squadra sia elemento imprescindibile per le grandi operazioni volte a promuovere il nostro territorio e lo sport – ha sottolineato il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi - L’inaugurazione della torretta del campo di gara rappresenta dunque la celebrazione di queste sinergie vincenti e senza dubbio è l’inizio del percorso congiunto verso le diverse competizioni internazionali che attendono l’Amministrazione comunale, la Regione Lazio, il Lago di Paola, la Marina, il Coni, la Fic e tutte altre realtà locali e nazionali che ruotano intorno al mondo del canottaggio – commenta il sindaco – Vorrei ringraziare quanti hanno preso parte alla progettazione e realizzazione della torretta, gli uffici e i tecnici comunali, le Istituzioni coinvolte e, non in ultimo la Marina Militare, il Coni e la Regione Lazio che hanno sostenuto l'iniziativa con beni, uomini e finanziamenti diretti. Tutti insieme abbiamo rafforzato la vocazione sportiva della nostra amata Sabaudia”.

Video

Ultimo aggiornamento: 20:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA