Olio delle colline, conclusa la XVII edizione: ecco tutti i produttori premiati

La consegna del premio assoluto
3 Minuti di Lettura
Domenica 13 Marzo 2022, 16:06

Il premio speciale "L'olio delle colline 2022" è andato all'azienda bio Americo Quattrociocchi di Terracina. Si è conclusa così la XVII edizione dell'iniziativa organizzata dal Capol (Centro assaggiatori produzioni olivicole Latina) che si è svolta a Formia. Nel corso della manifestazione sono stati consegnati tutti gli altri premi previsti, sia per l'olio (con 347 prodotti in gara) sia per l'oliva itrana. 

Al concorso ha contributo Arsial Lazio, mentre hanno patrocinato l'iniziativa   Regione Lazio, Provincia di Latina, Camera di Commercio di Frosinone-Latina, Consorzi di tutela olio delle Colline Pontine dop e oliva Gaeta dop, XIII Comunità Montana dei Lepini-Ausoni, Compagnia dei Lepini, Istituto alberghiero “Angelo Celletti” di Formia, Consorzio industriale del Lazio, Slow Ford di Latina, Slow Food Comunità per il turismo sostenibile dei Monti Lepini e Lilt (Lega italiana della lotta contro i tumori)-sezione di Latina.

 Scopo del Concorso è promuovere e valorizzare l’olio extra vergine di oliva e diffondere la cultura dell’assaggio professionale. «Oltre a premiare i migliori oli della provincia di Latina, si propone di valorizzare tutti gli extravergini di oliva prodotti nel territorio dei monti Lepini, Ausoni e Aurunci; stimolare gli olivicoltori e frantoiani al miglioramento della qualità - spiegano gli organizzatori - contribuire alla diffusione e valorizzazione a livello provinciale della professionalità degli assaggiatori d'olio d’oliva; favorire il consumo consapevole dell’olio extravergine di oliva ed evidenziare la funzione dell’olivicoltura nella tutela e nella conservazione dell’ambiente rurale delle colline pontine»

IL CONVEGNO

Anche quest'anno si è tenuto il convegno sull'olivicoltura pontina. Ad aprire i lavori è stato, come al solito, Luigi Centauri. Quattro le relazioni del convegno: “ L’olio di oliva protagonista del mercato dopo la pandemia” di Carlo Hausmann, direttore generale Agro Camera; “Olio e salute” di Eugenio Lendaro dell'Università “La Sapienza” di Roma-Polo Pontino e di Alessandro Rossi, medico consulente del Capol; “Innovazione dì processo e qualità degli oli extravergini di oliva” di Maurizio Servili dell'Università degli Studi di Perugia – Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali; “Frangiture e frangenti: pericoli ed opportunità per l'olio di qualità dopo il Covid 19” di Giulio Scatolini,  Capo Panel “L’Olio delle Colline”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA