Legami criminalità-politica a Latina, il presidente dell'antimafia Morra: «Quadro inquietante»

Nicola Morra
di Giovanni Del Giaccio
1 Minuto di Lettura
Giovedì 28 Novembre 2019, 13:34

«Un quadro inquietante». Il presidente della commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, definisce così quanto sta emergendo  durante il processo "Alba Pontina" contro il clan Di Silvio.

« Uno spaccato criminale  che ha già avuto una prima conferma nella sentenza del giudice Annalisa Marzano del tribunale di Roma. Il clan Di Silvio a Latina, in questi anni, ha dialogato con "parti" importanti della politica e del calcio locale. Chiederò, nel prossimo ufficio di presidenza della commissione antimafia,di aprire una indagine sul caso Latina ascoltando anche i candidati sindaci delle precedenti elezioni amministrative. La commissione antimafia acquisirà anche il resoconto dell'udienza del processo Alba Pontina di martedì scorso nel quale è stato ascoltato il collaboratore di giustizia Renato Pugliese».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA