Formia: Alberto De Meo riceve l'attestato “Merito d'Eccellenza" per il rispetto e la valorizzazione della pizza

Sabato 10 Agosto 2019 di Andrea Gionti
Il pizzaiolo formiano Alberto De Meo
«Per me il mestiere del pizzaiolo è il migliore del mondo, ringrazio mio padre per avermi trasmesso questa passione e spero di donarla anche a mio figlio, perché la pizza è una cosa meravigliosa». C’è tanto orgoglio nelle parole del noto “artista” formiano Alberto De Meo, che ha ricevuto un prestigioso riconoscimento dall’associazione operatori e consumatori della ristorazione italiana, che, in collaborazione con "Pizza in the world - Talentstory", gli ha assegnato l'attestato "Merito d'eccellenza" per il rispetto e la valorizzazione della storia della pizza. «Si tratta di un premio a livello internazionale che è stato assegnato a 500 pizzaioli su un totale di circa 80mila», spiega De Meo, già campione italiano, che, pizzaiolo in un noto locale di Castellone, ha aperto il gennaio scorso insieme alla sua famiglia un nuovo punto di enogastronomia nel centro di Formia, dove molti si recano per assaggiare le sue gustosissime tielle. Tra le più curiose c'è la Cicerone, che presentò al mondiale di Las Vegas: impasto al grano arso, friggitelli, ‘nduia calabra e pomodorini gialli. Alberto, inoltre, è consulente tecnico presso l’Accademia Polselli.
«Ho cercato di accontentare tutti i gusti, soprattutto per i senza glutine, e fortunatamente sono arrivato ad un ottimo risultato tanto che l’anno scorso ho vinto il campionato di pizza senza glutine italiano». Quarantadue anni compiuti lo scorso 22 luglio, De Meo iniziò questo lavoro nel ‘90 con suo papà entrando in questo mondo all’età di 13 anni. Si tiene sempre aggiornato sulle nuove metodologie da utilizzare, specializzandosi in metodi d’impasto indiretti, come la biga, il poolish e l’autolisi, e in impasti alternativi: quello al grano arso, alla curcuma, all’orzo tostato, alla paprika e alla canapa. «Spero che anche mio figlio possa intraprendere questa carriera che mi sta regalando tante soddisfazioni». Una tradizione della famiglia De Meo che continua nel segno del successo.  © RIPRODUZIONE RISERVATA