Dura solo una serata l'avventura del formiano Simone Poccia al "Grande Fratello"

Simone Poccia
di Andrea Gionti
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Aprile 2018, 21:35

E’ durata soltanto una puntata l’avventura di Simone Poccia alla 15^ edizione del “Grande Fratello”, la popolare trasmissione di Canale 5 condotta da Barbara D’Urso. Un’avventura che per il 23enne formiano (nativo di Gaeta) era iniziata venerdì 13 aprile in un casale vicino Roma insieme agli altri due “Superboni” Valerio Logrieco e Filippo Contri, che invece sono andati in nomination nella puntata andata in onda martedì sera dagli studi di Cinecittà. Ad aver avuto la peggio, invece, è stato proprio Simone, che è risultato il più nominato e quindi ha dovuto lasciare definitivamente il programma dopo appena una serata di partecipazione. I tre concorrenti sono stati “reclusi” in una struttura detta “Il Casale” e per cinque giorni si sono adattati a varie prove agricole e ginniche. Il campione italiano dei 110 ostacoli con esperienze al Mondiale juniores in America e agli Europei under23 in Polonia spera in futuro di allargare i suoi orizzonti, con l’obiettivo di parlare dell’atletica anche al di fuori dello sport. Simone è single (la sua ultima storia risale a circa otto mesi fa), ama leggere gli autori americani della beat generation, il cinema indipendente ed è un appassionato di astronomia. Inoltre possiede anche la cittadinanza australiana, visto che il papà è nato a Perth. La sua seconda passione sportiva è il tennis: è un fan di Novak Djokovic. Ora continuerà la carriera di modello anche grazie al periodo vissuto a Milano, dove ha preso parte a diversi shooting fotografici e chissà che nel suo futuro non ci siano altre esperienze. La prima, sebbene si sia chiusa in maniera sfortunata, gli potrebbe aprire le porte di altre avventure, anche se l’atletica resterà sempre la sua passione.
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA