Covid Latina, bollettino oggi 23 novembre: 76 nuovi casi, 11 meno di ieri ma sempre troppi

Covid Latina, bollettino oggi 23 novembre: 76 nuovi casi, 11 meno di ieri ma sempre troppi
3 Minuti di Lettura
Martedì 23 Novembre 2021, 11:17

Undici casi meno di ieri ma sempre troppi. <il bollettino della Asl di Latina di oggi, 23 novembre, segnala che nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 76 nuovi positivi, come detto undici meno di ieri. Direte: una buona notizia. Tutt'altro. Come ripetiamo da mesi il lunedì e il martedì sono i giorni in cui i nuovi casi sono sistematicamente i più bassi della settimana per un motivo semplice: sono i casi trovati nelle 48 ore precedenti e dunque il sabato e la domenica quando si fanno meno tamponi. Alla luce di questo se confrontiamo i dati di ieri e di oggi con quelli dei primi due giorni della settimana precedente capiamo in che misura la situazione sta precipitando. Il 15 e il 16 novembre i nuovi casi erano stati 78, questo vuol dire che in sette giorni c'è stato un incremento del 108%. Il confronto con inizio novembre è drammatico. I casi dell'uno e 2 novembre erano stati 35 e dunque l'incremento dei contagi è stato pari al 356%.

Altre due vittime

Ieri, purtroppo, ci sono stati due decessi: sono morte una persona di Aprilia e una persona di Castelforte. La città con più casi torna ad essere Aprilia con 22 nuovi casi. Nel bollettino la seconda città per contagi è Lenola, ma probabilmente è un errore di battitura e i 14 casi sono riferibili al capoluogo. Ci sono poi 6 casi a Cisterna. Questa è la mappa completa dei nuovi casi nei 33 comuni pontini:

Nelle ultime 24 ore i ricoverati sono stati 2, ma ieri sono stati numerosi gli accessi al pronto soccorso dalla rampa Covid a dimostrazione che la pressione sul Goretti e sugli ospedali in generale sta aumentando. Anche in quest'ottica è stata prorogata l'ordinanza ad Aprilia.

Aprilia, mascherine obbligatorie all'aperto e manifestazioni vietate fino a fine mese

Resta basso il numero delle vaccinazioni. Le prime dosi somministrate sono state appena 176, le terze dosi 106.

© RIPRODUZIONE RISERVATA