CORONAVIRUS

Coronavirus, il lavoratori della centrale nucleare di Latina donano tute tyvek e mascherine al Goretti

Giovedì 9 Aprile 2020
I lavoratori Sogin della centrale nucleare di Latina hanno donato nei giorni scorsi 500 tute protettive in tyvek e 1.000 mascherine chirurgiche all’ospedale Santa Maria Goretti, una delle strutture sanitarie del Lazio in prima linea nell’assistenza ai pazienti colpiti dal virus Covid-19. «Si tratta di dispositivi di protezione individuali provenienti dalla centrale dove vengono utilizzati dal personale Sogin per le attività di decommissioning e di gestione dei rifiuti radioattivi» spiegano dalla società che sta gestendo lo smantellamento delle centrali nucleari.

Covid-19, a Roma 46 nuovi casi (163 nel Lazio). D'Amato: «Trend in leggera salita, ma più guariti». Gemelli, forte calo di pazienti

 «Questo contributo agli operatori sanitari del Goretti di Latina conferma la vicinanza del Gruppo Sogin ai territori in cui lavora per mantenere in sicurezza e smantellare gli impianti nucleari in dismissione - chiarisce la spa - L’iniziativa nel territorio pontino segue, infatti, la consegna di 40 mila mascherine, sovrascarpe, 1.200 tute tyvek alla Regione Lombardia, alla Protezione Civile dell’Emilia-Romagna e del Piemonte, alle Ausl di Piacenza e di Vercelli e alla Croce Rossa di Gattinara».



L’impegno di Sogin, attraverso queste iniziative, è stato accompagnato da un video essaggio https://m.youtube.com/watch?v=lXyX5iI0Gb di incoraggiamento, #InsiemeCeLaFaremo, pubblicato sul canale Youtube e diffuso sui profili social del Gruppo.

Coronavirus, dieci nuovi contagi in provincia di Latina, tutti trattati a domicilio Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 08:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA