Da Latina alla cittadinanza britannica, il giuramento del giornalista pontino Alessandro Allocca nei giorni del Coronavirus

Giovedì 19 Marzo 2020 di Rita Cammarone
Alessandro Allocca al termine del giuramento

Alessandro Allocca, giornalista di Latina, ha prestato oggi giuramento per la cittadinanza britannica. Da sette anni a Londra, dopo aver vissuto il lungo periodo della Brexit ora si prepara anche alla guerra contro il nuovo coronavirus da cittadino del Regno Unito e da cronista, con le sue storie video-raccontate e molto altro.
Questa mattina negli uffici di Buckingham Palace, «con i pavimenti ricoperti di moquette», ad attenderlo personale «con il parruccone», dice scherzando. «Funziona che dai le tue generalità, passaporto, e poi devi recitare una frase con la quale presti giuramento alla Regina, agli eredi, al Regno Unito e prometti di rispettare regole e doveri», racconta Allocca.

«Ottenere la cittadinanza britannica – afferma il giornalista pontino - è indubbiamente un grande onore e genera molte emozioni, soprattutto perché giunge dopo quasi 7 anni dal mio trasferimento a Londra, dove ho scelto di venire per rimettermi in gioco e per dare una nuova spinta alla mia vita. Da quel 5 maggio 2013, giorno in cui sono atterrato a Heathrow, le cose sono però notevolmente cambiante, anche radicalmente, in un paese che agli occhi di tutti era visto come la meta ambita da giovani, e non solo, per realizzare i propri desideri. Prima la Brexit con la scelta di uscire dall'Unione europea, poi i continui stravolgimenti all'interno del parlamento di Westminster e nella stanza dei bottoni al numero 10 di Downing Street, e ora la malsana gestione del governo di Boris Johnson nell'affrontare l'emergenza sanitaria coronavirus, hanno messo più ombre che luci sulla storica grandezza rappresentata dal Regno Unito».

Oggi a Londra un giorno difficile, la grande metropoli impatta sulle prime restrizioni imposte dal premier Boris Johnson per il contenimento della pandemia: la chiusura a tempo indeterminato di quaranta stazioni della metropolitana e da domani scuole chiuse. «Diventare cittadino britannico in un periodo particolare come questo che stiamo vivendo tutti noi, in United Kingdom e nel resto dell'Europa - commenta ironico il giornalista pontino -, significa spostare i festeggiamenti a momenti migliori, consapevole che essere ora cittadino italiano di nascita e per cultura, e cittadino britannico per meriti acquisiti, mi permetterà di vedere il mondo in maniera nuova e più cosmpolita».

Alessandro Allocca, nei giorni scorsi, ha inviato al sindaco di Latina Damiano Coletta un video dedicato al capoluogo pontino, spiegando la voglia di tornare dai suoi cari in questo momento così difficile e il dovere di restare lontano, a Londra. Un messaggio che gli è valso il pubblico ringraziamento del primo cittadino durante uno dei suoi ormai consueti video-messaggio serali di aggiornamento sull’emergenza coronavirus covid-19.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA