"Buca" il casello 167 volte: preso il furbetto del Telepass. Ecco come faceva

Sabato 20 Ottobre 2018
2
Gli è andata bene per 167 volte ma alla fine il furbetto del Telepass, come lo avevano ribattezzato, è stato preso e condannato. Si tratta di un vercellese di 43 anni. Il trucco che usava per non fermarsi al casello era semplice: si accodava ai veicoli in transito nella corsia Telepass o utilizzava la pista Viacard per eludere i pagamenti. 

LEGGI ANCHE Multe a Roma, stangata sulle doppie file: record tra Salario e Flaminio

Il Tribunale di Verbania gli ha inflitto 4 mesi di reclusione, subordinando la sospensione condizionale della pena al risarcimento fissato in 2 mila euro e accollando all'automobilista anche le spese di costituzione della parte civile.

Il 43enne ha "bucato" in tutto 167 caselli sino quando non è incappato nel Tur (Traffico utenti recidivi) di Autostrade, che segnala i morosi. Venne fermato a Borgomanero, sulla A26, da una pattuglia della Polizia stradale di Romagnano Sesia (NO). Gli sono stati contestati 1.029,18 euro di mancati pagamenti. Ultimo aggiornamento: 17:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma