Taranto, falsa cannabis light: perquisiti 48 negozi

Mercoledì 5 Dicembre 2018
Avevano la licenza per commercializzare "cannabis light" e, quindi, legale. Ma il sospetto degli inquirenti è che abbiano messo in vendita prodotti derivanti dalla canapa con una percentuale di Thc superiore allo 0,5 per cento. Per questo motivo, la Guardia di Finanza, su disposizione della Procura di Taranto, ha perquisito 48 negozi (39 nella provincia di Taranto; 9 nelle regioni Campania, Calabria, Lazio e Lombardia) che commerciano marijuana legale.

L'indagine ha avuto inizio nell'ottobre scorso, quando è stato eseguito un sequestro preventivo di circa 9 kg delle sostanze considerate fuori legge da un distributore automatico «H24», ubicato nelle vicinanze di due plessi scolastici del capoluogo. Le operazioni di sequestro avevano interessato, oltre all'impresa titolare del distributore, anche le due società fornitrici della «cannabis light». Grazie all'esame delle fatture di acquisto e vendita, i militari della Guardia di Finanza hanno ricostruito una prima filiera commerciale individuando alcuni distributori su base nazionale.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La realtà virtuale dei grillini e i problemi (reali) della città

di Simone Canettieri