Spaccio nelle case popolari: rimossi dai carabinieri portoni "modificati"

Giovedì 8 Novembre 2018
Spaccio nelle case popolari: rimossi dai carabinieri portoni
Due portoni d'ingresso sono stati rimossi dai carabinieri nel complesso di edilizia popolare "IACP" a Caivano, in provincia di Napoli. I portoni erano stati modificati da ignoti con l'apposizione di grate e l'installazione di chiavistelli e nuove serrature, con il chiaro intento di limitare l'accesso ed eludere i controlli delle forze dell'ordine. Dosi di droga venivano passate attraverso uno spazio appositamente creato nelle grate, rendendo possibile lo spaccio di stupefacenti senza che gli assuntori potessero entrare a contatto diretto con i pusher. Una strategia assai usata e mostrata anche nella serie cult Gomorra. Le chiavi erano in possesso solo di alcuni utenti delle 2 scale, mentre i restanti condomini per entrare o uscire erano costretti di volta in volta a chiedere «il permesso» agli spacciatori. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti