#FreeCarola diventa virale: striscioni per la capitana da Napoli al Pride di Milano

Sabato 29 Giugno 2019
3
#FreeCarola diventa virale: striscioni per la capitana da Napoli al Pride di Milano

Sui social non si parla che di lei e in tutta Italia stanno comparendo striscioni con un hashtag che è già trending un po' ovunque: #FreeCarola. Carola Rackete, la comandante della nave Sea Watch che è stata arrestata la notte scorsa dopo aver deciso di attraccare per far sbarcare i 42 migranti, è al centro di tutti i dibattiti del giorno. 

Sea Watch, Conte: «Le leggi si rispettano». Di Maio: «Non è giusto alimentare rabbia»
Sea Watch, i finanzieri sulla motovedetta: «La nave non ha fatto nulla per evitarci»

«Siamo tutti con Carola», dice Alessandro Metz, armatore di Mare Jonio del progetto Mediterranea in occasione del corteo in mare in favore dell'accoglienza dei migranti promosso dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a cui partecipano i rappresentanti e le navi di diverse Ong. La barca di Mediterranea, salpata dal Molosiglio, è stata oggi ribattezzata ' Free Carolà perché - ha spiegato Metz - «riteniamo che l'esercizio del diritto da parte della comandante della Sea Watch 3 sia stato giusto e corretto. È stato tentato in tutti i modi di impedire l'attracco e lo sbarco, mentre la Convenzione internazionale impone al momento del salvataggio di sbarcare nel porto più vicino e sicuro che è Lampedusa. Tenere a bordo quelle persone - ha aggiunto - è un atto criminale e illegale da parte del Governo». 

Al Pride di Milano invece l'associazione "Milano senza muri" ha invitato i partecipanti a indossare un nastro azzurro in segno di solidarietà ai naufraghi e alla capitana.
 

«Disobbedienza alle leggi ingiuste #freeCarola» è invece il testo di uno striscione appeso stamane a Verona sul portone di un palazzo del centro storico, in solidarietà con la capitana della Sea Watch. Ieri sera a Verona un centinaio di persone aveva manifestato solidarietà alla nave ancora ormeggiata al largo di Lampedusa, con un sit-in sul ponte Pietra, vicino al Teatro Romano.

Su Twitter invece, si passa a chi paragona la capitana a Rosa Parks, la donna di colore arrestata nel 1955 negli Stati Uniti per aver rifiutato di cedere il proprio posto sull'autobus, a chi condivide l'arresto ma dichiara di disprezzare chi era presente sul molo solo per insultarla. 

Ultimo aggiornamento: 17:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA