MIGRANTI

Migranti, Geo Barents a Catania: sbarcate 375 persone. Sos Humanity: ricorso contro decreto del governo

Migranti, Geo Barents entra nel porto di Catania: è la seconda nave in poche ore. Francia, martedì riunione per accoglienza da italia

Migranti, Viminale: 357 scesi da Geo Barents, rimasti sulla nave in 215

Si sono concluse le operazioni di sbarco dei migranti sulla nave Geo Barents. Lo riferisce il Viminale. Sono stati fatti scendere tutti i migranti che versavano in condizioni emergenziali (nuclei familiari, donne e minori) e in precarie condizioni sanitarie accertate dall'Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera - Usmaf. Si tratta complessivamente di 357 migranti, di cui 56 minori non accompagnati, 3 donne e 41 componenti di nuclei familiari. Per tutti i migranti scesi dalla nave sono in corso le operazioni di prima assistenza e identificazione. Sono rimasti sulla nave 215 migranti ai quali sono stati forniti pasti caldi.

Humanity: nave non lascerà Catania, Ong verso ricorso al Tar

Si va verso un contenzioso legale amministrativo tra l'Humanity 1 e il governo: i legali dell'Ong starebbero stilando un ricorso al Tribunale amministrativo regionale di Catania contro la «disposizione impartita dalle autorità al capitano Joachim Ebeling di lasciare il porto con i 35 sopravvissuti a bordo». Il provvedimento è infatti impugnabili davanti al Tar. Il comandante ha già risposto alla mail annunciando che «rimarrà a Catania assieme ai sopravvissuti finché non saranno sbarcati». «Non posso lasciare il porto di Catania - ha spiegato Ebeling parlando con i giornalisti - dobbiamo trovare una soluzione qui. Sarebbe contro le leggi andare via con i sopravvissuti, come mi ha spiegato il mio legale. I naufraghi rimasti a bordo sono in uno stato depressivo e di apatia, siamo profondamente preoccupati per la loro salute mentale. È difficile riuscire a spiegargli quello che sta succedendo ed è qualcosa che io stesso non riesco a capire perché è contro le leggi».

Dalla Geo Barents sbarcate 240 persone

Alle 19.25 sono sbarcate 240 persone dalla Geo Barents di Medicins Sans Frontieres che ha a bordo 568 migranti. È quanto riferisce Msf. Le operazioni di sbarco continuano.

Migranti, Salvini: «Italia non può accoglierli tutti, grazie al Santo Padre»

«Grazie al Santo Padre per le parole di grande saggezza. L'Italia non può essere lasciata sola e non può accogliere tutti». Lo dice il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini con riferimento all'intervento di Papa Francesco sull'Unione Europea che «deve prendere in mano una politica di collaborazione e di aiuto, non può lasciare a Cipro, alla Grecia, all'Italia e alla Spagna, la responsabilità di tutti i migranti che arrivano alle spiagge».

 

Viminale: da Geo Barents finora 100 sbarchi

Dalla nave Geo Barents sono al momento scesi 56 migranti minori non accompagnati, 3 donne e 41 componenti dei nuclei familiari. Lo fa sapere il Viminale.

Viminale: da Humanity 1 sbarcati 100 minori non accompagnati

Dalla nave Humanity 1, sono stati fatti scendere tutti i migranti che versavano in condizioni emergenziali - nuclei familiari, donne e minori - e in precarie condizioni sanitarie accertate dall'Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera (Usmaf). Sono scesi complessivamente 144 migranti, di cui 102 minori: cento non accompagnati. L'unico nucleo familiare è composto da due minori e uno zio. Tutti i migranti scesi dalla nave, dopo le operazioni di prima assistenza e identificazione sono stati trasferiti nei centri di accoglienza. I 35 migranti rimasti a bordo della nave hanno ricevuto pasti caldi. Lo fa sapere il Viminale.

Primi sbarchi nel porto di Catania, scendono donne e bambini

Donne e bimbi accompagnati dalle madri sono tra i primi ad essere sbarcati, nel porto di Catania, dalla Geo Barents, nave di ricerca e soccorso di Medici Senza Frontiere, arrivata con a bordo 572 naufraghi. Sulla a nave gli ispettori stanno valutando i casi di vulnerabilità. Ad essere sbarcata è stata anche un'intera famiglia.

Humanity: le autorità ci chiedono di lasciare il porto, non lo faremo

«Oggi il nostro capitano Joachim Ebeling è stato contattato dalle autorità affinché lasci il porto con i 35 sopravvissuti. Il nostro capitano ha risposto alla email e ha spiegato che che non può farlo e che rimarremo qui assieme ai sopravvissuti finché non saranno sbarcati». Lo ha riferito la ong Sos Humanity, che si trova nel porto di Catania con la propria nave Humanity 1 ancora con 35 naufraghi a bordo.

 

 

Parigi, martedì la riunione per accoglienza migranti da Italia

La Francia metterà a punto martedì, in una riunione del suo ministero degli Interni, le modalità per l'accoglienza dei migranti sbarcati in Italia. Lo precisano fonti dello stesso ministero d'oltralpe all'ANSA confermando la disponibilità manifestata venerdì scorso dal ministro Gerald Darmanin ad accogliere 'una parte dei migranti, delle donne e dei bambini, affinchè l'Italia non si debba prendere carico da sola del fardello di questo arrivò. Secondo la stessa fonte, il via libera al trasferimento arriverà dopo un sopralluogo in Italia dei responsabili dell'immigrazione francese che effettueranno colloqui coi migranti da accogliere

Geo Barents arrivata a Catania per le ispezioni

È giunta nel porto di Catania la Geo Barents, nave di ricerca e soccorso di Medici Senza Frontiere, con a bordo 572 naufraghi. La nave, come riferito dalla ong, ha ricevuto l'autorizzazione dalle autorità italiane affinché vengano valutati i casi di vulnerabilità a bordo. Si tratta della seconda nave presente nel porto di Catania: la notte scorsa nel molo levante ha attraccato la Humanity 1, con a bordo 179 migranti, di cui 144 sbarcati a seguito dell'ispezione a bordo.

Durante la notte è giunta nel porto di Catania la nave Humanity 1 con a bordo 179 naufraghi. Èstata eseguita una ispezione sanitaria per individuare fragili, donne e bambini, i soli ai quali è permesso di sbarcare. Secondo la ong, restano 35 naufraghi a bordo: uomini adulti, senza problemi medici. Sarebbero quindi sbarcati 144 dei 179 migranti a bordo. La ong avverte: «Restiamo nel porto e abbiamo intenzione di sbarcare anche gli altri 35 naufraghi ancora a bordo». Medici Senza Frontiere informa che le autorità hanno chiesto ora alla Geo Barents di entrare in porto a Catania, «per valutare casi di vulnerabilità a bordo». A bordo 572 naufraghi, fra i quali, secondo Msf, 3 donne incinte e più di 60 minori, di cui 50 non accompagnati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA