Meningite sul lago di Iseo, quinto caso nella zona: gravissimo un ragazzo di 16 anni

Domenica 5 Gennaio 2020
Meningite, quinto caso nella stessa zona: gravissimo un ragazzo di 16 anni

Meningite, non si placa la paura tra le province di Bergamo e Brescia: un ragazzo di 16 anni è stato ricoverato in condizioni gravissime all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dopo l'arrivo al nosocomio ieri pomeriggio con sintomi come febbre alta e difficoltà respiratorie. Nella stessa zona c’erano stati altri 4 casi, con due decessi, una ragazza di 19 anni e una donna di 48, nelle ultime settimane.

Meningite, code agli ambulatori per le vaccinazioni: psicosi dopo la morte di una 48enne

Meningite, non c'è un portatore sano. La regione Lombardia: «Nessun test con tamponi salivari»



Quello del sedicenne è dunque il quinto caso in poco più di un mese: lo scorso 3 dicembre era morta la giovanissima Veronica Cadei, mentre due giorni fa è toccato a Marzia Colosio, madre di 48 anni. Il ragazzo ricoverato ieri abita a Castelli Calepio, a pochi chilometri da Predore, dove viveva proprio la Colosio: gli altri due che si erano ammalati, una studentessa anch’essa 16enne e un operaio di 36 anni, sono invece fuori pericolo.

Negl ultimi giorni le autorità avevano annunciato un ciclo gratis di vaccinazione nella zona: la paura tra i residenti è alta e già ieri mattina all’alba in tanti si erano messi in fila per vaccinarsi. Smentita invece dall’assessore la ‘caccia al portatore sano di meningococco C’ di cui si era parlato due giorni fa, con tanto di ipotesi di prelievi di massa per trovarlo: nessun allarmismo.

Ultimo aggiornamento: 11:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma