Siena, libero l'autista del bus: ha perso il controllo per sistemare la radio. Un morto e 37 feriti

Giovedì 23 Maggio 2019
3
Siena, libero l'autista del bus: ha perso il controllo per sistemare la radio. Un morto e 37 feriti

È stato concvalidato l'arresto di Leonardo Santoro, 35enne di Castrovillari (Cosenza), l'autista del pullman che mercoledì mattina poco dopo le 9 si è ribaltato sulla superstrada Autopalio Siena-Firenze, causando la morte della guida turistica russa e il ferimento di altre 37 turisti dei Paesi dell'est europeo che erano a bordo. L'uomo si è distratto per sistemare l'impianto dvd/radio e così ha perso il controllo della traiettoria dell'autobus turistico a due piani che stava conducendo, andando a sbattere contro il guardrail e finendo nella scarpata.

Siena, si ribalta bus di turisti dell'Est Europa: arrestato l'autista, morta la guida, 31 feriti

Il giudice ha poi rimesso in libertà Santoro e gli ha imposto il divieto di condurre bus per un anno. Gli investigatori della polizia stradale hanno agganciato all'ammissione di responsabilità del conducente dell'autobus un suo momento di distrazione, dimostratosi poi letale. A suffragare l'ipotesi investigativa anche la testimonianza di due persone (padre e figlio) che, a bordo di un auto che per diversi km era dietro al bus, sono state le prime a dare l'allarme e a soccorrere turisti. I due hanno chiaramente visto a distanza ravvicinata la deviazione del pullman dalla normale traiettoria e il suo precipitare nella scarpata. Lo stesso gip ha escluso, analogamente, che vi siano stati motivi differenti dalla grave distrazione. Ad aver causato l'improvvisa deviazione della traiettoria, è stata una «grave negligenza» del conducente che, pur portando con sè oltre 60 persone, si è distratto per sistemare l'impianto dvd/radio. Perciò per un anno non potrà esercitare la professione di conducente di autobus adibito a trasporto persone, così come sentenziato oggi pomeriggio dal Gip.
 

Ultimo aggiornamento: 19:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma