Incendio al Petrolchimico di Marghera, fumo visibile a chilometri di distanza

Il fumo visibile da Fusina (foto da profilo Twitter del Comune)
di Redazione Web
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Dicembre 2021, 14:27 - Ultimo aggiornamento: 14:30

MARGHERA (Venezia) - Un enorme incendio si è sviluppato questa mattina - 27 dicembre - verso le 11 in un'azienda di Marghera (la Slim Fusina Rolling, ex Alcoa) in via dell’Elettronica a fianco della centrale Enel di Fusina. Scongiurato l'inquinamento da gas tossici: saranno effettuati comunque tutti i rilievi dall'Arpav. L'azienda interessata dal rogo si occupa di lavorazione dell'acciaio.

 

Incendio al Petrolchimico di Marghera, fumo visibile a chilometri di distanza

Non risultano feriti né persone coinvolte. Sul posto hanno operato numerose squadre dei vigili del fuoco, e il rogo alle 13 era sotto controllo. Secondo le prime informazioni a prendere fuoco sarebbe stato un macchinario che lamina i metalli. Le dense volute di fumo che si alzano dall'impianto sono state visibili anche dal Lido di  Venezia.

L'intervento di Brunetta

«Seguo con apprensione l'incendio divampato nello stabilimento ex Alcoa nell'area del Petrolchimico di Porto Marghera, dove, per fortuna, pare non ci siano vittime, ma resta grande allerta su possibili effetti inquinanti dei gas prodotti da rogo». Lo afferma su Twitter il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta.

Allarme anche da parte della polizia locale e del Comune di Venezia con un post su Twitter

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA