Formiche di nuovo su paziente ricoverato al San Giovanni Bosco a Napoli, l'ira del ministro Grillo

Giovedì 3 Gennaio 2019 di Melina Chiapparino
Napoli, ancora orrore in ospedale: formiche su paziente rianimazione

Formiche, ancora una volta, in un ospedale di Napoli. Lo stesso, il San Giovanni Bosco, dove lo scorso 10 novembre una paziente, una 70enne dello Sri Lanka, ne fu ritrovata ricoperta. Questa volta gli insetti sarebbero stati entrati nel reparto di rianimazione. Secondo quanto denunciato dai parenti di un paziente, una sola formica sarebbe stata notata sul volto di un anziano di 78 anni.
 

Ma c'è anche un'altra denuncia, di un consigliere regionale nonché membro della Commissione Sanità, Francesco Emilio Borrelli, secondo il quale le formiche, tante, sarebbero state trovate in un lavandino dello stesso reparto di rianimazione. Durissima la reazione del ministro della Salute Giulia Grillo, che promette: «Chi sta sbagliando pagherà». Non solo, il ministro va anche oltre e definisce «Urgente la nomina di un commissario ad acta per la Sanità che prenda il posto dell'attuale presidente e commissario per la Sanità De Luca». Netta, sull'accaduto, la reazione del Dg dell'Asl Napoli 1, Mario Forlenza: «È inverosimile». E così tornano le polemiche dopo il caso dell'anziana cingalese che fu presa d'assalto dalle formiche mentre era ricoverata nel reparto di medicina generale.

La 70enne, dopo il «caso formiche», rimase nello stesso reparto del San Giovanni Bosco, ma per l'aggravarsi delle condizioni di salute fu poi trasferita il 21 dicembre scorso all'ospedale del Mare; il 29 dicembre morì. Il governatore Vincenzo de Luca, commentando la vicenda della 70enne cingalese, ribadisce che «da mesi si sta subendo un attacco mediatico». «Penso alle formiche a zero gradi che si vedono solo all'Asl Napoli 1 - dice - Comitive di formiche scese dalle navi da crociera tutte alla Napoli 1. L'ospedale San Giovanni Bosco, dal 1978 a Napoli non ha avuto un intervento di manutenzione». Sulla stessa linea anche il Dg dell'ASl Napoli 1 per il quale «appare incredibile che quasi sotto zero emerga questo problema, così come appare inspiegabile che avendo allertato anche i Nas dei Carabinieri, il servizio disinfestazione per i controlli, si ripeta il fatto. Impossibile pensare che trattasi di episodi spontanei».

Dura il ministro Grillo. «È incredibile che per la terza volta siano segnalate formiche nei locali e, cosa intollerabile, sui pazienti dell'ospedale S.Giovanni Bosco di Napoli - scrive in un post su Facebook - La persistenza del problema mi lascia sbalordita e senza parole. Chi sta sbagliando pagherà. I cittadini devono avere la certezza di essere tutelati nella maniera più opportuna in ogni ambiente del nostro Servizio sanitario nazionale! E, per essere chiara, è troppo facile scaricare sul personale la responsabilità di queste negligenze, un caso potrebbe essere una disattenzione, ma ora che sono tre, penso che il management debba fornire risposte chiare».

Poi assicura: «Sarò presto a Napoli a verificare di persona una situazione diventata ormai insostenibile». Non solo. «Di fronte a simili episodi è evidente quanto sia urgente la nomina di un commissario ad acta per la Sanità, che prenda il posto dell'attuale presidente e commissario per la Sanità De Luca - sostiene - nei giorni in cui la Campania ha chiesto l'uscita dal commissariamento, episodi del genere non sono accettabili».

Ultimo aggiornamento: 20:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma