Bologna, tenta di strangolare la moglie: la figlia 16enne chiama i carabinieri

Lunedì 6 Luglio 2020
Bologna, tenta di strangolare la moglie: la figlia 16enne interviene chiamando i carabinieri

Un 45enne originario della provincia di Mantova è stato arrestato dopo aver tentato di strangolare la moglie a Casalecchio di Reno (Bologna). Decisivo è stato l'intervento della figlia 16enne, che ha chiamato i carabinieri prima che fosse troppo tardi. L'uomo aveva già un divieto di dimora nella cittadina e un divieto di avvicinamento all'abitazione della moglie, che lo aveva denunciato anche in passato, ma si è presentato comunque a casa sua ubriaco e ha tentato di strozzarla.

LEGGI ANCHE L'ex marito continua a minacciarla, i carabinieri la portano insieme ai figli in una struttura protetta
LEGGI ANCHE Veronica cosparsa d'alcol e data alle fiamme muore dopo 6 giorni di agonia: arrestato il marito. Lui: ha fatto tutto da sola

II Carabinieri del Comando Provinciale di Bologna hanno eseguito altri due arresti per maltrattamenti in famiglia, avvenuti a Crespellano e Castiglione dei Pepoli. Nel primo caso, a finire in manette è stato un 30enne di Latina, denunciato dalla moglie bolognese che si è presentata in caserma per raccontare le violenze negli ultimi tempi subite dal marito. Ai militari, la donna ha mostrato un messaggio in cui lui la minacciava di morte, scrivendo: «Non ci provare o ce ne andiamo in due». A Castiglione dei Pepoli è stato arrestato un 52enne di Prato, che ha preso a calci la moglie 37enne marocchina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA