Il bimbo nel passeggino travolto dal camionista ubriaco è uscito dal coma: amputata la gamba destra

Lunedì 25 Marzo 2019 di Luca Pozza
2
Il bimbo nel passeggino travolto dal camionista ubriaco è uscito dal coma dopo tre settimane

PADOVA - Sono in costante miglioramento, al punto che non sarebbe più in pericolo di vita, il bambino di 15 mesi, secondogenito di una coppia di coniugi albanesi, che l’8 marzo scorso a Marostica, in una delle piazze centrali della cittadina in via Montegrappa, è stato travolto da un camioncino fuori controllo, alla cui guida c'era l'impresario thienese Pietro Dal Santo, 58 anni, risultato poi positivo ai controlli, con un tasso alcolico nel sangue di 1.96 g/l, quasi quattro volte il consentito.

Investito mentre attraversa la strada: batte la testa, è grave
 

 

Dal reparto di terapia intensiva pediatrica del policlinico di Padova, dove il bimbo è ricoverato e dove ha subito l'amputazione di parte della gamba destra, emerse infatti che nelle ultime ore è uscito dal coma farmacologico, anche se rimane in prognosi riservata. Dal fine settimana i medici hanno deciso di sospendere gradualmente la somministrazione dei farmaci sedativi. 

Dopo l'incidente le sue condizioni fin da subito erano apparse gravissime, al punto che per tre settimane si è temuto per la sua vita. Ora questa notizia tranquillizzante, che tutti attendevano. Nelle prossime settimane proseguirà il decorso post-operatorio, mentre nel frattempo sta proseguendo la gara di solidarietà con raccolta fondi necessaria per pagargli le cure, che si preannunciano lunghe e costose.

 

Ultimo aggiornamento: 18:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma