Aeronautica militare da 96 anni al servizio dell'Italia: dalle celebrazioni di Ciampino al Villaggio azzurro a Porta di Roma fino al 31 marzo

Venerdì 29 Marzo 2019
Aeronautica militare da 96 anni al servizio dell'Italia: dalle celebrazioni di Ciampino al Villaggio azzurro a Porta di Roma fino al 31 marzo
Dalla celebrazione a Ciampino dell'anniversario per i 96 anni della fondazione all'invito a scoprire dal vivo le attività dell'Aeronautica militare al Villaggio azzurro allestito a Porta di Roma.

L'arma azzurra ha celebrato ieri l'anniversario della sua costituzione con una cerimonia all'aeroporto militare di Ciampino: conferita, alla Bandiera di Guerra della 46/a Brigata Aerea di Pisa, l'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine Militare d'Italia «per il prezioso supporto fornito per il trasporto tattico ed il rifornimento in volo in molteplici ed impegnative operazioni di mantenimento della pace e della sicurezza internazionale».

Proprio in questi giorni gli stessi equipaggi della Brigata aerea sono impegnati nel trasporto di operatori della Protezione Civile e aiuti umanitari in Mozambico, in soccorso alle popolazioni colpite dal ciclone Idai. Nel corso della cerimonia è stata anche consegnata la targa di benemerenza Icaro 2018 al 3/o Reparto Genio Aeronautica Militare di Bari Palese, che si è distinto in interventi infrastrutturali e per la sicurezza di grandi eventi internazionali ed emergenze nazionali.

All'iniziativa sono intervenuti il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, il generale Enzo Vecciarelli e il generale di squadra aerea Alberto Rosso, rispettivamente capo di stato maggiore della Difesa e dell'Aeronautica militare. La cerimonia di Ciampino è stata preceduta, in mattinata, dalla deposizione, al lapidario di Palazzo Aeronautica, di una corona di alloro da parte del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica in ricordo di tutti i Caduti dell'Aeronautica Militare. La giornata viene ricordata in tutto il Paese con l'apertura al pubblico di diverse basi della Forza Armata.

IL SALUTO DEL PRESIDENTE MATTARELLA

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso il seguente messaggio:
«Nella ricorrenza del 96° anniversario della costituzione dell'Aeronautica Militare rivolgo un pensiero di riconoscenza e gratitudine agli Aviatori che hanno servito con onore, dedizione e sacrificio il nostro Paese e rendo omaggio alla sua Bandiera, simbolo di unità e del valore degli appartenenti all'Arma Azzurra.

L'Aeronautica Militare è impegnata quotidianamente nel suo ruolo di salvaguardia dello spazio aereo a tutela della sicurezza del Paese, dei Paesi alleati, della comunità internazionale. Le Forze Armate Italiane e quelle della Nato, dell'Unione Europea e dei paesi amici, contribuiscono a combattere la minaccia terroristica e a riaffermare i diritti fondamentali dell'uomo nelle tante aree martoriate a cui rivolgono il proprio sostegno.

Esprimo la mia più sentita gratitudine in particolare a tutto il personale impiegato nei teatri operativi, che opera con grande professionalità, nel rispetto delle identità locali.
Con impegno e dedizione gli Aviatori sono impegnati quotidianamente a sostegno della collettività: i trasporti sanitari di urgenza ed in alto-biocontenimento, la ricerca ed il soccorso aereo, la meteorologia, la sorveglianza aerea del territorio in supporto alle Forze di Polizia, i servizi di assistenza al traffico aereo, il soccorso, l'assistenza alle popolazioni colpite da pubbliche calamità, le attività di supporto alla sperimentazione in ambito aereo-spaziale, sono fra le qualificate attività sviluppate.
Alle donne e agli uomini di ogni ordine e grado dell'Aeronautica, al personale civile, alle famiglie giunga, in questa giornata, l'augurio e il saluto più caloroso della Repubblica.
Viva l'Aeronautica Militare, viva le Forze Armate, viva l'Italia!»

IL MINISTRO TRENTA
«Il Tornado si è rivelato, sempre più nel tempo, un lungimirante ed intelligente investimento per assicurare al nostro Paese reali ed efficaci capacità operative, in ambito nazionale e internazionale. Oggi le cose sono cambiate molto. Il futuro che si profila è in continua e rapida evoluzione, con situazioni di crescenti instabilità i cui effetti ci riguardano direttamente, anche per ragioni di prossimità geografica ai principali teatri di crisi, ai quali il nostro Paese deve rispondere con uno strumento militare adeguato e credibile. E allora, tornando all'esempio del Tornado, il paragone con altri avanzatissimi sistemi d'arma aerei oggi in fase di acquisizione, pilotati e non, è sin troppo calzante: si tratta di investimenti del medesimo tipo, che potranno consentire all'Aeronautica di mantenere standard operativi adeguati, idonei a fronteggiare i futuri impegni in ambito nazionale e internazionale, come hanno fatto e stanno tuttora facendo i Tornado, gli Eurofighter ed altri velivoli». Lo ha detto il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, nel suo intervento durante la cerimonia per il 96esimo anniversario della costituzione dell'Aeronautica Militare, a Ciampino.

«Sappiamo benissimo che questa visione, direi lungimirante, che ha sempre contraddistinto le scelte e le necessità dell'Aeronautica - ha aggiunto Trenta - richiede investimenti di lungo termine, non sempre facili da far comprendere, soprattutto in un momento in cui le priorità dei bisogni sono spesso dettate dalla contingenza e dove il presente, l'oggi, il momento, sono dominanti, se non totalizzanti. Siamo tutti consapevoli di quanto sia complesso ed oneroso assecondare e sostenere questo slancio di innovazione, seppur importante dal punto di vista strategico per la sicurezza interna e internazionale».

Trenta ha aggiunto che «non è certo facile dominare i fattori di cambiamento che segnano lo scenario strategico e quello tecnologico, così come non è facile condividere questa consapevolezza con i cittadini, per spiegare i danni, anche gravissimi, che l'assenza di un adeguato sostegno potrebbe comportare per la sicurezza del nostro Paese. Oneroso, per l'entità del flusso di risorse che è necessario per sostenere questa innovazione». Ma, ha sottolineato il ministro, «questo è il compito e l'impegno della politica, e non è un impegno da poco, perché comporta il ragionare, con sempre maggiore attenzione, per valutare l'effettiva rispondenza dei programmi di acquisizione alle esigenze di difesa nazionale; identificare, eventualmente, nuovi e più ragionevoli livelli di finanziamento; ricercare soluzioni sempre nuove per eliminare sprechi o duplicazioni, prima fra le singole Forze armate e poi, nei limiti del possibile, anche nell'ambito delle Alleanze».


PORTA DI ROMA


Fino al 31 marzo l'Aeronautica militare sarà presente nelle aree della Galleria commerciale Porta di Roma per far conoscere il lavoro che svolge quotidianamente al servizio del Paese.


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

L'Aeronautica Militare alla @galleriaportadiroma con @dimensionesuonoroma dal 28 al 31 marzo. Vieni a trovarci? Ti aspettiamo per festeggiare insieme il 96° compleanno dell'Aeronautica Militare. Pensati per voi una serie di eventi per mostrare al pubblico il valore e l’importanza del lavoro dei militari che sono ogni giorno in prima linea per la sicurezza dei cittadini. Un’occasione importante, per apprendere dalla voce dei protagonisti la storia della Forza Armata, ma anche per vedere in prima persona tramite dimostrazioni e talk, le attività ed i servizi forniti dall'Aeronautica Militare per il nostro Paese. Nella galleria commerciale è stato predisposto l'allestimento di un villaggio azzurro. Nello spazio espositivo riservato alla Forza Armata i visitatori potranno provare l'ebrezza del volo attraverso i simulatori ludici dei velivoli MB.339PAN ed Eurofighter. Ad emozionare grandi e piccini anche: - un velivolo AMX - un velivolo MB339 PAN - un velivolo PREDATOR - una torre di controllo mobile - la stazione meteo campale TACMET Sarà inoltre possibile: assistere ad una dimostrazione della capacità operativa del centro cinofili dell'Aeronautica Militare; visionare la mostra delle uniformi storiche (a cura del Comando Aeroporto di Cameri); sentire dalla voce dei protagonisti della Difesa Aerea, del Trasporto Sanitario, della Ricerca e Soccorso, delle Frecce Tricolori, del meteo ecc, le peculiarità del loro lavoro; vedere da vicino piloti e tecnici con postazioni multimediali, pannelli e punti informativi; vedere l'esibizione degli atleti del Centro Sportivo dell'Aeronautica Militare; assistere alla performance musicale della Banda dell'Aeronautica Militare in formazione ridotta. Per conoscere il programma completo degli eventi clicca sul link in biografia #eventi #galleriacommercialeportediroma #portediroma #freccetricolori #centrosportivoaeronauticamilitare #aeronauticamilitare #italianairforce

Un post condiviso da Aeronautica Militare (@aeronautica.militare) in data:


Quattro giorni per mostrare e condividere con la gente cos’è l’Aeronautica Militare: uomini e donne in azzurro che lavorano, silenziosamente, con umiltà, senso del dovere e con professionalità per la gente, proiettati verso il futuro ed attenti al presente nel rispetto dei valori fondanti.

Frecce Tricolori, Servizio Meteorologico, AeroSpazio, velivoli militari, tecnologia ma anche sport, eventi in prosa, musica, storia e tanto altro: un programma ricco di appuntamenti per toccare con mano e da vicino le capacità e le peculiarità della Forza Armata che ogni giorno opera per la difesa e la sicurezza del cittadino.

IL PROGRAMMA


• Venerdì 29 marzo
   17.30 - “Tira di scherma con noi” - Atleti e istruttori del Centro Sportivo Aeronautica Militare a disposizione dei bambini;
   19.00 - “Aeronautica Militare- Una lunga tradizione di modernità”- Evento in prosa e musica.

• Sabato 30 marzo
   11.30 - “Che tempo fa?”- Vieni a scoprirlo con i nostri previsori meteo;
   16.30 - “Prendi al volo il tuo futuro” - Le possibilità di arruolamento e le esperienze formative raccontate dagli allievi;
   18.00 - “Signore e Signori …. Le Frecce Tricolori!” - Incontro con i piloti della Pattuglia Acrobatica Nazionale.

• Domenica 31 marzo
   11.00 - “Un bel lavoro… a quattro zampe” – Dimostrazione operativa a cura del Centro Cinofili dell’Aeronautica Militare (area esterna);
   17:00 - “L’Aeronautica Militare con la gente, per la gente” - Le attività operative raccontate dai protagonisti;
   18.30 - “L’emozione in un battito d’ali”- Esibizione di ginnastica ritmica con le campionesse dell’Aeronautica Militare. 



  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divano, tastiere, cellulare, cuffie: ecco i figli in modalità vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma