Bologna, diciottenne incinta torna dall'Africa con la malaria

Giovedì 14 Settembre 2017
29

Una giovane donna italiana, incinta, è ricoverata in Rianimazione all'ospedale Maggiore di Bologna per malaria. È rientrata dopo un periodo in Africa. Al momento c'è riserbo sulle condizioni di lei e del feto. La donna si è presentata ieri sera al pronto soccorso e non stava bene. Gli esami hanno confermato che si tratta di malaria, presumibilmente un caso importato.

Secondo quanto appreso in seguito, la ragazza è residente a Bologna, nata in Italia, ma non ha la cittadinanza italiana.  Le condizioni della ragazza «sono stabili», fa sapere l'Ausl in una nota, in cui informa che la giovane ha 18 anni e che «i medici si sono riservati la prognosi per le prossime 48 ore».

La paziente era rientrata il 6 settembre, ricostruisce sempre l'Asl, da un soggiorno in un Paese africano. La scorsa notte si è presentata al pronto soccorso, con sintomi che «potevano essere attribuiti ad infezione malarica». Gli esami di laboratorio hanno confermato la diagnosi e si è proceduto, quindi, al suo ricovero in ospedale «dove sono in corso le terapie del caso e il monitoraggio del feto».

Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 16:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua