Roma, con l'auto rubata tenta di investire i carabinieri: negli slip aveva codici per rubare le Smart

Domenica 9 Luglio 2017
2
A bordo di una Smart rubata cerca di investire i carabinieri che gli intimano l'alt. E' accaduto sabato sera a Tor Bella Monaca dove i carabinieri della locale stazione insieme con i colleghi della Compagnia di Intervento Operativo dell’8° Reggimento Lazio hanno arrestato un romano di 43 anni, nullafacente e già noto alle forze dell’ordine, per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. 

L’uomo mentre transitava in via Pollina, è incappato in un posto di controllo. Quando uno dei carabinieri gli ha imposto l’alt con la paletta, per tutta risposta, ha spinto sul pedale dell’acceleratore rischiando anche di investirlo, e ha forzato il posto di controllo. Tallonato dai militari, a un certo punto, ha abbandonato l’auto per proseguire la fuga a piedi nelle campagne circostanti ma è stato raggiunto e ammanettato.

A seguito degli accertamenti è emerso che l’auto condotta dal 43enne era stata appena rubata mentre, a seguito della perquisizione personale, è stato trovato in possesso, all’interno degli slip, di ben 7 microchip, utili a decodificare i codici di apertura delle Smart. Dopo l’arresto è stato portato in caserma e trattenuto, a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa del rito direttissimo. Ultimo aggiornamento: 12:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma