Problemi di ipertensione? Il metodo migliore per curarsi è mangiando aglio e yogurt magro

Lunedì 18 Febbraio 2013
ROMA - Aglio e yogurt magro. Ecco due preziosi alleati per combattere l'ipertensione. Che mangiare tre volte a settimana yogurt magro sia utile per arginare il rischio di soffrire di pressione alta, lo dimostra uno studio della Tufts University di Medford, negli Stati Uniti. Dopo aver monitorato per ben 14 anni 2.100 adulti senza problemi di ipertensione, i ricercatori hanno stabilito che le persone che consumavano più yogurt magro (almeno 170 grammi ogni tre giorni) avevano un rischio di soffrire di ipertensione inferiore del 31% rispetto a chi mangiava yogurt una volta al mese. L'effetto benefico, di regolazione delle pressione del sangue, risiederebbe nell'apporto di potassio, calcio e magnesio presenti nello yogurt. Direttamente dall'Australia, invece, arrivano i risultati di un altra ricerca condotta su 79 pazienti affetti da ipertensione. Il risultato? Una dose giornaliera di aglio riduce la pressione del sangue in maniera significativa. L'ipotesi più accreditata è che l'estratto di aglio stimoli l'ossido nitrico nelle cellule, in grado di dilatare i vasi sanguigni. Certo è che, al contrario dello yogurt, mangiare l'aglio può portare ad effetti collaterali piuttosto fastidiosi soprattutto per chi ci circonda. A questo si può ovviare, però, assumendo delle compresse contenenti estratto d'aglio. Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio, 12:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA