Sgurgola fiaccolata per il patrono

di EMILIANO PAPILLO

I cittadini di Sgurgola sono scesi in piazza questa sera in onore del Santo Patrono Leonardo di cui e' stata distrutta la statua che veniva portata in processione per le strade del paese il 6 novembre. Il colpevole del grave atto vandalico, un rumeno di 45 anni residente nel centro lepino ed autore il giorno precedente e la sera del 6 giugno scorso di altri gravi fatto agendo in preda dell'alcool è stato denunciato.Stasera i sgurgolani si sono stretti attorno al patrono con una fiaccolata. Il sindaco Antonio Corsi ha parlato in videoconferenza annunciando che la statua distrutta verrà restaurata grazie al gran cuore di alcune famiglie sgurgolane che a proprie spese hanno provveduto a far effettuare I lavori. La statua verrà riposizionata nel Santuario dove si dice abbia vissuto San Leonardo, situato sui Monti Lepini. Una seconda statua uguale alla stessa, ma completamente nuova è stata donata da una famiglia che è rimasta anonima e sarà posizionata in una piccola cappella nella chiesa principale del paese. La cappella sarà chiusa. Nel Santuario si pensa a mettere un sistema di videosorveglianza ed illuminazione. Sgurgola avrà quindi presto due statue di San Leonardo una delle quali verrà portata in processione.

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani