Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Serena uccisa, il giorno dei consulenti della difesa Mottola

Serena uccisa, il giorno dei consulenti della difesa Mottola
di Vincenzo Caramadre
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 15 Giugno 2022, 07:34 - Ultimo aggiornamento: 08:06

Serena Mollicone, oggi si torna in aula dinanzi alla corte d'assise di Cassino dove si sta celebrando il processo a Franco, Marco, Anna Maria Mottola, Francesco Suprano e Vincenzo Quatrale. Sarà la volta dei consulenti della difesa della famiglia Mottola. Il primo ad essere ascoltato sarà il criminologo Carmelo Lavorino, il quale dovrà ricostruire l'accaduto. Più volte ha già affermato che «la porta non è l'arma del delitto». Contestando l'ipotesi della procura, la quale ipotizza che Serena sia stata sbattuta con violenza contro una porta di un alloggio della caserma nel corso di un litigio con Marco Mottola e poi soffocata con un sacchetto di plastica attorno alla testa. Altra udienza dedicata ai consulenti ci sarà venerdì, quando verrà ascoltato il medico legale Bolino. L'ultima udienza della settimana scorsa era stata conclusa con un sopralluogo a sorpresa dei giudici della corte d'assise nella caserma di Arce, dove appunto ci sarebbe stato l'omicidio. Quaranta minuti per ricostruire le dichiarazioni e valutare tutti gli aspetti dichiarati dai testi nel corso del processo in corso.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA