Sora, fiamme nel campo degli scout: premio all’alunno eroe

Sora, fiamme nel campo degli scout: premio all’alunno eroe
3 Minuti di Lettura
Sabato 9 Ottobre 2021, 08:30 - Ultimo aggiornamento: 23:10

Una storia di coraggio che, con i primi freddi, scalda il cuore ancora di più. Ieri mattina il gesto eroico di un ragazzo è stato premiato dal prefetto di Frosinone Ignazio Portelli che, senza preavviso, fa una sorpresa al giovane andandolo trovare a scuola e porgendogli un dono personale. L’eroe del giorno si chiama Filippo Liquori, che frequenta il primo anno dell’indirizzo geometri, è che lo scorso primo settembre aiutò a spegnere un incendio e a salvare alcuni suoi compagni. “Una bellissima mattinata stamane (ieri) nel nostro Istituto dove a sorpresa è giunto il Prefetto di Frosinone, Dott. Ignazio Portelli per premiare un nostro giovane alunno della classe 1°M, Filippo Liquori di 14 anni di Sora - commentano dall’istituto-. A lui vanno i complimenti del Dirigente, prof.ssa Carfagna Patrizia, di tutti i docenti e di tutto il personale dell’Istituto, confidando che possa essere un esempio anche per tutti i suoi compagni. Al prefetto i nostri ringraziamenti per averci coinvolto in un’occasione così bella!”.

Il giovane, come detto, fu protagonista, in sintonia con il suo capo scout Ivano Tatangelo e mettendo a frutto tutto ciò che da lui aveva imparato, del salvataggio di alcuni suoi compagni in occasione di un incendio. Il fatto è avvenuto nei primi giorni di settembre. Liquori era coinvolto come capogruppo di una squadra di ragazzi di 8 e 9 anni in una esperienza che si è svolta a Villavallelonga. Di notte alle 2 forse per un cortocircuito divamparono le fiamme che interessarono gli uffici ma soprattutto le tende dove si trovavano i più piccoli. Senza esitare Filippo mise in salvo i boyscout e cercò di domare le fiamme riuscendo ad evitare una tragedia. Un gesto di grande coraggio ed altruismo che non è passato inosservato.

La premiazione è avvenuta alla presenza del Dirigente Scolastica, prof.ssa Carfagna Patrizia, del sindaco di Sora Roberto De Donatis, di alcuni docenti, della famiglia del giovane e soprattutto è avvenuta in classe davanti a tutti i suoi compagni.

“Ricordo che siamo stati svegliati nel corso della notte a causa di un incendio che si era sviluppato nel campo – ha raccontato il protagonista -. Una volta messi al sicuro il mio gruppo sono andato ad aiutate il mio capo scout a spegnere le fiamme ed anche a riprendere gli oggetti di tutti i ragazzi dai dormitori”.

Parole di elogio da parte del prefetto Portelli che si è congratulato con il giovane per il coraggio dimostrato e con la speranza che altri giovani possano prendere esempio da questo gesto. A Filippo Liquori vanno i complimenti del dirigente, prof.ssa Carfagna Patrizia, del sindaco di Sora Roberto De Donatis, di tutti i docenti e di tutto il personale dell’Istituto, confidando che possa essere un esempio anche per tutti i suoi compagni. “Questo ragazzo ha dimostrato impegno civile e solidarietà e noi non possiamo essere insensibili. Si è attivamente adoperato per mettere in salvo i suoi amici e questo gesto non poteva passare inosservato”, ha commentato il prefetto. “Prontezza di spirito e altruismo ed allo stesso tempo lucidità. Un comportamento virtuoso che è stato sottolineato e riconosciuto dalla massima istituzione - ha detto il sindaco De Donatis -. Abbiamo davvero un grande patrimonio di risorse umane”.

Ro. Pu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA