Cianfrocca, primo giorno da sindaco di Alatri: «Una grande emozione»

Cianfrocca, primo giorno da sindaco di Alatri: «Una grande emozione»
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Ottobre 2021, 16:23 - Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 23:38

A poche ore dalla vittoria al ballottaggio, il nuovo sindaco di Alatri, Maurizio Cianfrocca, è salito al Comune ed ha compiuto i suoi primi atti ufficiali. Innanzitutto c’è stato un inatteso passaggio di consegne tra il sindaco uscente, Giuseppe Morini e il nuovo inquilino del Municipio che si è svolto in un clima di cordialità e collaborazione come riferito da entrambi. Giuseppe Morini ha voluto anche compiere il gesto di mettere la fascia tricolore sul collega che da oggi in poi lo sostituirà alla guida della città. Dopo questo passaggio di testimone Maurizio Cianfrocca è stato ufficialmente proclamato sindaco di Alatri presso l’apposita commissione e subito dopo, come primo gesto, ha voluto fare il giro di tutti gli uffici per conoscere e presentarsi ufficialmente al personale e ai responsabili dei singoli settori con cui dovrà cominciare la collaborazione. Tornato nella sua stanza, il primo cittadino ha ricevuto la sua prima visita ufficiale da parte del comandante di Compagnia e di quello della stazione dei carabinieri di Alatri, il maggiore Gabriele Argirò e il luogotenente Luciano Di Iorio, con i quali si è intrattenuto per parlare dei problemi della città e di sicurezza, uno dei temi più battuti nella campagna elettorale dalla coalizione che rappresenta.


IL SINDACO
«Bello ricevere gli auguri da chi mi ha preceduto – ha dichiarato Cianfrocca con lo stile pacato e sobrio che lo contraddistingue -. Indossando la fascia ho provato una emozione immensa ma più grande è stato il senso di responsabilità che ho avvertito. Per questo subito dopo ho voluto incontrare i dipendenti comunali: tutti insieme, compresa la squadra che mi ha sostenuto anche stamattina, ci metteremo al lavoro al più presto per migliorare Alatri». E proprio per mettersi subito al lavoro che il commercialista alatrense, oggi primo cittadino, ha convocato la prima riunione di maggioranza per questa mattina per cominciare ad affrontare tutti i temi in agenda. Si comincerà, ovviamente, dal confronto tra le forze politiche in campo, comprese le liste civiche che lo hanno sostenuto, sulla composizione della squadra che avrà accanto quotidianamente, dall’ufficio stampa, al gabinetto, a tutti i collaboratori previsti per poi passare ai temi più prettamente politici. Primo su tutti la composizione della futura giunta comunale con l’assegnazione delle deleghe sia con portafoglio che senza (consigliere delegati). Su questo Cianfrocca ha chiesto a tutti il silenzio stampa perché è un tema che aveva promesso avrebbe affrontato, anche per scaramanzia, solo dopo la vittoria.


IL VICE
Certo è solo il nome del vicesindaco che è stato individuato già durante la campagna elettorale nella figura di Roberto Addesse, imprenditore di Tecchiena e consigliere uscente, in quota Lega. Addesse ha subito preso seriamente questa designazione portando a casa un risultato elettorale personale davvero enorme con oltre 820 preferenze. «Il primo tema che discuteremo - dichiara Cianfrocca - non sarà quello dei nomi ma del metodo per la scelta».

An. Ta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA