I migliori prodotti della Ciociaria
al Golden Gala con Mattarella
E ora si pensa all'Arena di Milano

E’ l’Arena di Milano il prossimo obiettivo della Camera di Commercio di Frosinone. Dopo il successo dell’edizione 2019 della cena – degustazione per il Golden Gala “Pietro Mennea”, il meeting mondiale di atletica leggera Iaaf Diamond League, è infatti arrivata la conferma che il prossimo anno, per il suo 40esimo anniversario, la tappa italiana del Golden Gala si terrà a Milano, mentre lo Stadio Olimpico accoglierà gli Europei di Calcio 2020.

“Il prossimo anno potremmo raddoppiare la sfida e ritrovarci a Milano, per esportare i nostri prodotti tipici in un contesto ancora più stimolante – ha infatti dichiarato il Presidente della Camera di Commercio di Frosinone, Marcello Pigliacelli – Con l’edizione 2019 abbiamo concluso in grande stile, e non senza orgoglio, la nostra esperienza al Golden Gala di Roma. La Fidal ci ha rinnovato la fiducia per cinque edizioni nell’organizzazione di questo evento esclusivo: abbiamo dimostrato di meritarla con il meglio del nostro territorio, preparando anche il buffet per il Presidente della Repubblica, e consapevoli che tutto quanto di buono abbiamo portato allo Stadio Olimpico è solo una parte del tanto altro che ancora possiamo offrire”.

A rendere ancor più accattivante l’evento dell’atletica mondiale è stata quest’anno proprio la presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il primo Presidente a partecipare al Golden Gala in 39 edizioni. Per il Capo dello Stato le Camere di Commercio di Frosinone e Latina hanno allestito un buffet speciale con le migliori specialità enogastronomiche dei due territori: pizze e paste fresche realizzate con le farine del Molino Iaquone, formaggi dell’Agro Pontino e della Valle dell’Amaseno, il Pecorino Dop di Picinisco, le tielle di Gaeta, i salumi della Valle di Comino, il Prosciutto di Bassiano, i cannellini Dop di Atina, vini e spumanti da entrambe le province, birre artigianali da Latina e Castrocielo, dolci tipici. Lo spettacolare banchetto è stato preparato dalla chef ciociaro Carmine De Angelis del Pastificio Cordelia di Atina.

I prodotti selezionati per il Golden Gala sono tra quelli che meglio riescono a raccontare le tradizioni e i talenti di due territori, Frosinone e Latina, vicini e diversi per Storia e risorse, ma egualmente genuini e fecondi nei sapori e nelle produzioni. La cena di gala ha registrato quest’anno il migliore successo in cinque edizioni: presenti nelle Tribune d’Onore e Autorità, quasi duemila persone. Non solo: sugli spalti, e poi a cena, c’erano anche l’attore Giorgio Pasotti ( che ha particolarmente apprezzato la birra ciociara) e l’imprenditore della ristorazione e personaggio della tv italiana e statunitense, Joe Bastianich.

Come di consueto, la gestione operativa dell’evento è stata organizzata dall’Aspiin: “Quest’anno avevamo una responsabilità maggiore – ha commentato il Presidente dell’Azienda Speciale, Genesio Rocca – con la presenza del Presidente Mattarella. Forti dell’esperienza maturata nelle scorse edizioni, siamo riusciti ad offrire un grande evento, amplificando la promozione del territorio e delle nostre aziende”.

Sono state più di 300 le pizze e le focacce alla pala sfornate durante la cena, altrettanti i litri di birre artigianali consumati dagli ospiti. Centinaia le teglie di pasta uscite dalle cucine dell’Olimpico, servite da 92 studenti dell’Istituto Alberghiero di Ceccano, impeccabili ed efficienti per tutta la durata dell’evento. Proprio a uno di loro è toccato l’onore di servire il Presidente Mattarella durante la sosta nella sala della Tribuna d’Onore: si tratta della studentessa Alessia Lattanzi, affiancata in questo emozionante incarico, dal professore Eleuterio Sbardella.

Anche al di fuori delle piste di gara, l’edizione 2019 del Golden Gala ha premiato molti vincitori.
















 

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani