Frosinone/Il Pd: «No ai tagli
alle scuole e ai servizi sociali»

Giovedì 10 Gennaio 2019
Frosinone/Il Pd: «No ai tagli alle scuole e ai servizi sociali»

«No ai tagli alle scuole e ai servizi sociali».
L'appello è del Pd di Frosinone che prosegue: numerosi tra utenti operatori del asilo nido Pollicino hanno portato alla nostra attenzione una potenziale situazione di rischio per l'asilo nido di corso Lazio. Ci segnalano che nel corso di una riunione avvenuta nelle scorse ore è stata prospettata a lavoratori e utenti la possibile chiusura della struttura senza garanzie per l'erogazione del servizio nel corso dei prossimi mesi. Spiega Andrea Palladino Segretario del circolo del PD di Frosinone: "Come Partito Democratico lavoreremo dentro e fuori l'aula del consiglio comunale, assieme ai consiglieri di minoranza per scongiurare la chiusura di una struttura che rappresenta un'eccellenza e un punto di riferimento per il quartiere e per la città." Angelo Pizzutelli capogruppo del PD: " Nella mattinata e nel pomeriggio di lunedì 14 gennaio si terranno le commissioni consiliari Servizi sociali Pubblica Istruzione ed Affari generali che ho provveduto a far convocare, per il tramite dei due rispettivi consiglieri Presidenti Bruni e Gagliardi, per avere delucidazioni da Assessori e Dirigenti al ramo sul ventilato e corposissimo taglio in bilancio per i suddetti settori. Inutile sottolineare che si può tagliare tutto ma non il sociale, i servizi sociali unitamente a quelli che ruotano intorno all'istruzione ed agli asili nido. La nuova legge finanziaria del governo giallo-verde tanto criticata dal Sindaco di Frosinone e dalla sua maggioranza, dovrà però sfociare in una forma di protesta civile ma forte e non essere circostanziata a comunicati di facciata inviati agli organi di stampa. Secondo Marco Tallini, Segretario del circolo Giovani Democratici di Frosinone: " É auspicabile che l'orientamento della giunta guidata da Nicola Ottaviani non veda ulteriori tagli ai servizi al cittadino, in special modo al settore della pubblica Istruzione e dei servizi sociali, poiché questa sarebbe una precisa scelta politico-amministrativa contro i cittadini e contro un modello tante volte sbandierato, evidentemente solo per esigenze pubblicitarie." Interviene infine Norberto Venturi consigliere comunale PD: " Vigileremo e costruiremo un dialogo positivo con i cittadini, con gli utenti e con gli operatori che oggi vivono una situazione di rischio, al fine di condurre una battaglia collettiva in grado di salvaguardare servizi e diritti essenziali per tutta la cittadinanza

© RIPRODUZIONE RISERVATA