Frosinone, boom di investimenti delle aziende nel digitale ma gli informatici non si trovano

Frosinone, boom di investimenti delle aziende nel digitale ma gli informatici non si trovano
di Pierfederico Pernarella
4 Minuti di Lettura
Venerdì 30 Luglio 2021, 09:32 - Ultimo aggiornamento: 09:34

Smart working, sistemi gestionali evoluti, analisi in tempo reale delle performance. Nell'era pre Covid gli investimenti dedicati ai diversi ambiti della trasformazione digitale erano ancora a riservati ad una nicchia di aziende. L'epidemia ha imposto una rapida revisione dei modelli organizzativi aziendali e ha mutato l'ordine di priorità delle aziende accelerando processi che negli anni passati stentavano ancora a decollare.

Il ricorso massiccio al lavoro cosiddetto agile è il primo esempio che viene alla mente, ma più in generale le trasformazioni in senso digitale sono state numerose e complesse investendo una quota di aziende mai vista prima.

Un aspetto certamente positivo innescato dall'emergenza sanitaria, ma d'altra parte questo passaggio ha messo in luce anche criticità legate in particolare alla carenza di figure professionali con le competenze necessarie per supportarlo. Se da un lato il digitale è diventato la via maestra delle riorganizzazioni aziendali, dall'altro però mancano tecnici nel campo informatico.

Il dato emerge incrociando le risultanze di due distinte indagini Excelsior, il sistema informativo delle Camere di Commercio, su Frosinone e Latina.

Le innovazioni nell'anno del Covid

Nella prima ricerca dedicata agli investimenti dedicati all'innovazione organizzativa viene fuori che nel periodo pre Covid (2015-2019) le aziende della provincia di Frosinone che avevano fatto investimenti sullo smart working erano solo il 17%. Nel 2020, l'anno in cui è scoppiata l'epidemia, la quota è schizzata al 42%.

Quasi raddoppiato il numero delle aziende che hanno investito sull'adozione di sistemi gestionali evoluti per favorire l'integrazione e la collaborazione tra le diverse funzionali aziendali (23% prima del Covid, 39% nel 2020) oppure per rilevare e analizzare in tempo reale le performance di tutte le aree aziendali (25% nell'era pre Covid, 37% nel 2020).

E così pure sono aumentati gli investimenti per il potenziamento dell'area amministrativa e gestionale in senso digitale.
Stiamo parlando del primo anno dell'epidemia, quindi molte delle trasformazioni digitali sono solo all'inizio. Con tutta probabilità oggi, un anno dopo, i numeri sugli investimenti sono maggiori rispetto a quelli rilevati nel 2020.

Le figure professionali richieste 

Ma c'è un ma stando a quanto emerge da un'altra ricerca Excelsior della Camera di Commercio di Frosinone e Latina dedicata alle previsioni occupazionali nel giugno di quest'anno. I dati che balzano all'occhio sono due e tra loro speculari.

Rispetto allo stesso periodo pre Covid (giugno 2019) nel giugno di quest'anno le uniche figure professionali che hanno fatto registrare il doppio delle richieste (tutte le altre sono sostanzialmente stabili) sono tecnici in campo informatico, ingegneristico e produzione. Se quindi nel giugno di due anni fa erano richieste 70 unità con competenze di quel tipo, quest'anno la domanda è schizzata a 150. Tuttavia nella quasi metà dei casi (61) le aziende hanno difficoltà a reperire personale con questo tipo di specializzazioni.

In un momento cruciale per la riconversione digitale delle aziende della provincia di Frosinone, c'è quindi un grave divario tra richiesta e offerta del mercato del lavoro per quelle figure professionali in grado di supportare la trasformazone. Lo stesso gap che due anni fa ha spinto Unindustria Frosinone a lanciare il progetto dell'istituto meccatronico, da cui quest'anno sono usciti i primi 23 diplomati. Tutti già assunti con un contratto a tempo indeterminato. Ma è evidente che in questa direzione c'è ancora da lavorare per colmare lacune del mercato del lavoro in altre specializzazioni, soprattutto quelle riguardanti l'informatica e il digitale.
Pierfederico Pernarella
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA