CORONAVIRUS

Coronavirus, inveisce contro le istituzioni
in un video: denunciato dalla polizia

Mercoledì 25 Marzo 2020 di Stefano De Angelis


“Le istituzioni non hanno fatto nulla per evitare l'epidemia da Coronavirus nel Cassinate”. Accuse contro la gestione dell'emergenza sanitaria, condite anche da minacce di morte, lanciate via social con un video pubblicato su Facebook. Per questo un uomo, ritenuto l'autore del filmato circolato in Rete, è stato identificato e denunciato dalla polizia della città martire.

E' accusato di oltraggio alle pubbliche autorità, minacce aggravate nei confronti delle istituzioni e diffusione di notizie tendenziose atte a turbare l’ordine pubblico in un momento particolarmente delicato in cui, spiegano gli investigatori, si "può innescare allarme tra i cittadini”.

Le indagini sono partite dopo che gli agenti hanno individuato, sulla piattaforma social, il video in cui un uomo, travisato con una mascherina del tipo chirurgico, se la prendeva con le istituzioni sostenendo che non avevano adottato alcuna misura per il contenimento della pandemia nel territorio del sud della provincia di Frosinone. Il video è stato subito acquisito dalla polizia postale del capoluogo. Da qui sono partiti gli accertamenti, poi sfociati nella denuncia.

Ultimo aggiornamento: 14:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani