Partito il razzo Soyuz con i satelliti italiani Cosmo SkyMed e Cheops

Dopo un rinvio di 24 ore è partito alle 9.54 ora italiana, dalla base spaziale europea di Kourou nella Guyana francese, il vettore Soyuz con a bordo il primo satellite Cosmo-SkyMed di Seconda Generazione (Csg), dell'Agenzia Spaziale Italiana e del Ministero della Difesa. Il satellite Csg è dedicato all'Osservazione della Terra e segna un cambio di passo tecnologico significativo per il primo sistema satellitare interamente duale.

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani