Chiede amicizia su Facebook a una donna fingendosi malato: in 6 mesi le sottrae 18.000 euro

Giovedì 28 Novembre 2019
Chiede amicizia su Facebook a una donna fingendosi malato: in 6 mesi le spilla 18.000 euro
Una incredibile vicenda iniziata nei primi mesi del 2018 con una richiesta di amicizia su Facebook a una donna residente a Caldogno (Vicenza). Lui afferma di di essere un dipendente del monopolio di Stato e di essersi ammalato ai polmoni con bisogno di continue e costose cure mediche. Approfittando della buona fede e generosità della signora, l'uomo ha così iniziato a chiederle versamenti di denaro tramite Postepay, con la promessa di restituirglieli al più presto. 

Facebook e Instagram down, problemi per molti utenti. «Ci stiamo lavorando»

Dopo aver stretto amicizia sul social network, l'uomo è riuscito a spillare dal conto della malcapitata 18.000 euro in sei mesi. La truffa è stata scoperta dai carabinieri della Tenenza di Dueville (Vicenza), che hanno denunciato alla Procura di Lucca un uomo, N.G.A., 50 anni, residente nel lucchese. Con il passare del tempo ha raccontato che anche sua figlia si trovava in gravi condizioni di salute, e che pertanto aveva bisogno di ulteriori versamenti di denaro. Tra gennaio e luglio scorsi, quando la vittima si è rivolta ai carabinieri, aveva già effettuato 110 operazioni di ricarica della carta, per un totale di 18.000 euro, finendo praticamente tutti i risparmi. Dagli accertamenti dei militari l'indagato ha precedenti penali per vicende con il medesimo modus operandi.

Morì cadendo dal balcone per sfuggire allo stupro, prescritta una delle accuse
Ultimo aggiornamento: 17:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma