Tozzi lancia green bond per un controvalore 222 milioni di dollari

Lunedì 22 Luglio 2019
Andrea e Franco Tozzi
Tozzi Green, gruppo italiano del settore delle energie rinnovabili attivo anche nell’elettrificazione rurale, ha concluso la prima emissione di un green bond tramite collocamento privato. L’emissione riguarda un’obbligazione a tasso fisso del 4,87%, del valore di 222 milioni di dollari (circa 198 milioni di euro) con scadenza nel 2034.

I proventi derivanti dall’emissione, precisa una nota, effettuata tramite Ergon Perù, controllata al 90%, saranno impiegati per la costruzione del più grande progetto di elettrificazione rurale al mondo. Il piano, realizzato in Perù e promosso dal Governo peruviano attraverso una gara internazionale vinta da Ergon Perù, prevede l’installazione, la messa in esercizio e la manutenzione per 15 anni di circa 215.000 impianti fotovoltaici di piccola taglia dotati di storage (Solar Home System). Le installazioni sono effettuate in aree rurali non connesse alla rete sparse su tutto il territorio peruviano, con l’obiettivo di fornire energia a oltre 215.000 famiglie che attualmente non hanno accesso all’energia elettrica. Il completamento del progetto è previsto per gennaio 2020 ed è in linea con la strategia energetica del Governo peruviano di aumentare la produzione di energia elettrica da fonti pulite e di colmare il gap ancora presente nell’elettrificazione rurale. I proventi saranno in parte utilizzati per estinguere il Project Financing esistente e per compensare il finanziamento dei rimanenti costi del progetto.

L’emissione dell’obbligazione, rivolta esclusivamente a investitori internazionali tramite collocamento privato, ha riscosso molto successo. Gli ordini complessivi relativi all’operazione sono stati quattro volte superiori all’offerta. Gli investitori che hanno partecipato all’offerta sono tra i maggiori istituti finanziari a livello mondiale e comprendono grandi compagnie di assicurazioni internazionali, asset manager e altri istituti finanziari di prim’ordine. S&P ha assegnato un rating BBB (con outlook positivo) all’emissione dell’obbligazione, attribuendole il punteggio E1, il valore più alto dello strumento di valutazione del rating verde (Green Evaluation). Il collocamento è stato organizzato da SMBC Nikko Securities America (appartenente a Sumitomo Mitsui Financial Group). Tozzi Green si è avvalsa dell'assistenza degli studi legali Baker & McKenzie International (USA) e Estudio Echecopar (Perù), mentre i Finanziatori sono stati assistiti da Paul Hastings (USA) e Garrigues (Perù).

Andrea Tozzi, numerou uno di Tozzi Green, ha dichiarato: «Il primo Green Bond emesso da Tozzi Green è in linea con la strategia di diversificare la nostra struttura finanziaria verso le soluzioni offerte dai mercati dei capitali internazionali. L’operazione conferma la fiducia dei mercati finanziari nei nostri progetti innovativi e nella nostra strategia sostenibile a livello internazionale».

Tozzi Green opera da oltre 30 anni in tutto il mondo nello sviluppo di impianti per la generazione di energia da fonti rinnovabili. I ricavi consolidati nel 2018 sono stati pari a 127,2 milioni di euro e l’utile netto è stato 10,8 milioni. A fine 2018 il Gruppo aveva impianti di proprietà in Italia e nel mondo e partecipazioni qualificate per una potenza installata complessiva di 143MW e 157.198 kit fotovoltaici installati.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma