Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Statali, Brunetta "rottama" i vecchi concorsi

Statali, Brunetta "rottama" i vecchi concorsi
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 17 Marzo 2021, 09:30 - Ultimo aggiornamento: 14:49

Le assunzioni nella PA per l'attuazione del Recovery Plan avverranno con regole diverse dai vecchi concorsi. Lo ha annunciato il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta al TG5.

"Non più vecchi concorsi, ma selezioni da realizzare in uno, due, tre mesi prendendo i migliori, quelli che hanno più esperienza, giovani che vengono fuori dalle università", ha spiegato il titolare del pubblico impiego, aggiungendo che si punta a prendere fino a 5 mila persone all'anno "per essere immessi in questi progetti che devono cambiare l'Italia".

Brunetta ha parlato anche del PNRR, rimarcando "non dico che è l'ultima occasione perché sono un inguaribile ottimista, ma è la grande occasione. Abbiamo 200 miliardi da spendere, se li buttiamo via come buttiamo vi fondi europei, saremo colpevoli, masochisti". Per cambiare l'Italia - afferma - serve la scuola migliore, la sanità migliore, far crescere le imprese ed il Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA