Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Russia prevede rapporto deficit/PIL al 2% nel 2023

Russia prevede rapporto deficit/PIL al 2% nel 2023
1 Minuto di Lettura
Giovedì 22 Settembre 2022, 20:30
(Teleborsa) - Il governo russo ha approvato il progetto di bilancio per il 2023-2025. Secondo il documento, così come riportato dall'agenza TASS, le entrate del prossimo anno sono stimate a circa 26 trilioni di rubli (circa 436 miliardi di dollari), le spese a 29 trilioni di rubli (487 miliardi di dollari). Il deficit sarà di circa il 2% del PIL, ovvero circa 3 trilioni di rubli (50,4 miliardi di dollari).

Il governo prevede di bilanciare il disavanzo principalmente attraverso prestiti, viene sottolineato, con il disavanzo di bilancio che dovrebbe diminuire gradualmente fino allo 0,7% nel 2025.

Il primo ministro Mikhail Mishustin ha evidenziato che il deficit sarà per tutto l'orizzonte di analisi, ovvero fino al 2025, ha affermato giovedì. "Durante l'intero periodo ci sarà un deficit di bilancio, con i prestiti statali che saranno la sua principale fonte", ha detto al termine della riunione di governo.

Il nuovo bilancio, che deve comunque essere approvato dal parlamento, si basa su uno spostamento verso una crescita economica stabile superiore al 2% nel 2024, ha chiarito Mishustin.


© RIPRODUZIONE RISERVATA