CORONAVIRUS

Coronavirus, appello dell'Abi ai pensionati: non andate in banca, meglio il bancomat

Mercoledì 25 Marzo 2020

Coronavirus, appello ai pensionati a non recarsi in banca a prendere la pensione. Lo chiede l'Associazione bancaria italiana (Abi) in prossimità dell'accredito sui conti correnti delle pensioni, dopo aver siglato proprio ieri un accordo con i sindacati per il contenimento dell'accesso in filiale solo su appuntamento. L'Abi sollecita i pensionati a utilizzare canali che non richiedono presenza fisica e bancomat all'esterno delle filiali per evitare rischi di contagio.

Per eventuali inderogabili esigenze che richiedessero l'ausilio della filiale, meglio fissare un appuntamento, come previsto dal Protocollo siglato ieri 24 marzo 2020 con i sindacati del bancari: una misura condivisa per tutelare la salute delle persone e continuare a svolgere l'attività a sostegno di famiglie e imprese in condizioni di sicurezza.

Anche l'Abi poi conferma la piena disponibilità delle banche allo scaglionamento temporale dell'accredito delle pensioni, come fatto dalle Poste.

Il direttore generale dell'Abi, Giovanni Sabatini, ha spiegato che "il denaro contante è un ulteriore veicolo di trasmissione del virus" ed è quindi auspicabile usare "gli strumenti di pagamento alternativo, le carte o il telefonino".

Ultimo aggiornamento: 13:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani