Tecnologia "made in Roma" per le stazioni ferroviarie finlandesi

Domenica 11 Marzo 2018 di Diodato Pirone
1
Un treno finlandese
La tecnologia "made in Roma"  conquista le ferrovie finlandesi. E' studiato e progettato da ingegneri e informatici romani il nuovo sistema informatico che fornirà le informazioni al pubblico nelle 200 stazioni della rete ferroviaria finlandese.

La gara indetta dalla Agenzia dei Trasporti Finlandesi (dall'impronunciabile nome Liikennevirasto) è stata vinta dagli ingegneri della romana Almaviva che ha battuto la concorrenza tedesca e spagnola. La gara ha un valore economico relativamente limitato, in gioco c'erano "solo" 7 milioni, ma assume una notevole importanza simbolica perché dimostra la validità della tecnologia brevettata a Roma in un mercato non solo assai esigente ma che sceglie esclusivamente su basi meritocratiche.

La vittoria finlandese di Almaviva è tanto più importante perché Liikennevirasto, che dispone di oltre mille dipendenti distribuiti lungo la rete ferroviaria finnica, ha scelto di affidare alla società romana e ai suoi tecnici  la progettazione dell'intera rete e dei tabelloni sui quali appariranno le informazioni e l'esercizio del sistema per i prossimi 10 anni. Non si tratterà, dunque, di una collaborazione passeggera. La ferrovie finlandesi sono estese su oltre 6.000 chilometri e saranno servite da hub centralizzati che forniranno informazioni in 4 lingue (finlandese, inglese, russo e svedese) consultabili anche da cellulari.

ll sistema di Almaviva si chiama Passenger Information System (PIS) ed è frutto dell'esperienza pluriennale dell'azienda romana nella progettazione informatica nel settore dei trasporti e in quello della logistica. "Portare tecnologia romana in mercati così sfidanti è una gran bella soddisfazione - sottolinea Smeraldo Fiorentini che dirige la Divisione Trasporti di Almavia - Non ci fermeremo qui. Già stiamo guardando a nuove aree nel Nord Europa, nel Nord Africa e in Medio Oriente dove i nostri sistemi possono garantire salti di qualità nell'informazione ai passeggeri dei treni".

  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il pupo gioca a pallone il Natale costa 200 euro

di Mimmo Ferretti