COVID

A Santa Marinella vietato festeggiare Halloween

Sabato 31 Ottobre 2020 di monica martini
Le zucche di Halloween

Niente scherzetto, banditi i dolcetti. Nel territorio di Santa Marinella è scattato da  poche ore il divieto di ogni forma di festeggiamento riferito alla ricorrenza di Halloween. E’ infatti entrata in vigore per questa sera l’ultima ordinanza emessa dal sindaco Pietro Tidei, che ormai ha deciso di  adottare il pugno duro per evitare qualsiasi forma di assembramento, poiché teme  che si possano creare pericolose situazioni  di potenziale rischio di contagi, anche tra i più giovani.

In nome  della tutela della salute, il primo cittadino ha disposto il divieto assoluto di qualsiasi forma di festeggiamento, manifestazione o evento che possa ricollegarsi alla ricorrenza di Halloween. Non ci dovranno essere occasioni di assembramento o scambio di dolcetti sia  negli spazi all’aperto, pubblici e privati, che negli esercizi pubblici. Non sono ammesse nemmeno, ovviamente, anche nel rispetto del Dpcm, feste private nelle abitazioni. I bambini, purtroppo, quest’anno dovranno rinunciare a rispettare  una tradizione importata dall’America e dai paesi anglosassoni e non potranno recitare la fatidica frase dolcetto o scherzetto, bussando alle porte delle case o entrando nei negozi, come era divenuta usanza durante la notte di  Halloween. Agli operatori commerciali è fatto divieto di porre a disposizione del pubblico caramelle, dolciumi e qualsiasi altra cosa in regalo.

Il sindaco è tornato ad appellarsi al senso di responsabilità di tutti i cittadini, delle famiglie e dei più giovani, chiedendo una piccola rinuncia, necessaria, afferma, per evitare che all’indomani di una notte di festeggiamenti si debbano pagare le tristi conseguenze, in termini di diffusione del virus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA