Tragedia allo zoo, il giaguaro Harry attacca la femmina che resta intrappolata: così è morta Zenta.

Uno dei giaguari ospitati dallo zoo. (Immagini pubbl da Jacksonville Zoo and Gardens su Fb)
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura

L'attacco sarebbe durato non più che pochi secondi. Fulmineo, è tuttavia stato sufficiente a significare la morte della povera Zenta. Siamo in Florida, al Jacksonville Zoo and Gardens. Lì, tra una miriade di animali di tutte le specie, sono detenuti alcuni giaguari. Alcuni di loro sono anziani tanto che, la stessa struttura, nei giorni scorsi aveva dato la notizia della morte di uno di loro per motivi naturali legati all'età. Non è il caso di Harry e Zenta. Lui, nel pieno dell'età adulta, ha 12 anni ed è nato in quello zoo nel 2009. Zenta, invece, è più grande. Ceduta da uno di quei zoo privati tanto in voga negli States, si trovava al Jacksonvlle dal 2006. La vita quotidiana, soprattutto per animali predatori che, in natura, coprono decine di chilometri al giorno, è monotona. Così, per distrarli, capita che, in alcune aree espositive, vengano introdotti oggetti diversi da solito.

Orso polare maschio uccide femmina allo zoo di Detroit: «Tentativo accoppiamento finito in tragedia»

E sarebbe stato proprio grazie a questa innocente iniziativa che sarebbe maturata la tragedia. Sospettando che Harry avesse potuto ingerire qualche oggetto estraneo, per riuscire ad esaminarlo meglio, era stato deciso di spostarlo momentaneamente nell'area che ospitava Zenta. Non è chiaro cosa possa aver scatenato l'attacco. Quel che è certo è che la povera Zenta, senza vie d'uscita, non è riuscita a difendersi riportando ferite così gravi che l'hanno uccisa. "Uccisa dalla noia", ha commentato qualcuno. Forse. 

Giovedì 25 Febbraio 2021, 15:42 - Ultimo aggiornamento: 15:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA