Tav, così una farfalla rara verrà salvata dal cantiere in Val di Susa

Mercoledì 27 Novembre 2019
1
 Zerynthia polyxena

In Val di Susa, dove prima o poi passerà il Tav, oggi abita una specie di farfalla protetta da leggi europee e nazionali. E allora, per salvare questa farfalla, ora partirà un vero e proprio trasloco. Sarà creato cioè un corridoio ecologico” che dovrà indurre la Zerynthia polyxena (questo il nome dell'insetto da salvaguardare) a spostarsi un po' più in là, colonizzando un'area a una certa distanza dal cantiere della Torino-Lione. Il progetto è stato voluto dal Consorzio Forestale Alta Valle di Susa, al termine di uno studio dell'ateneo di Torino in collaborazione con Regione Piemonte e Telt, la società incaricata di realizzare la nuova linea ferroviaria.

Tav, Conte: «Progetto non può essere interrotto»

Tav, completato lo scavo del primo tratto di 9 Km della Torino-Lione
 

La Zerynthia esiste in tutte le regioni italiane (tranne la Sardegna) ma è comunque una specie piuttosto rara e a rischio di estinzione perché la sua caratteristica è quella di essere presente in colonie molto ristrette e localizzate. Ecco perché l'arrivo dei lavori per l'alta velocità proprio nella zona in cui vive una di queste rare colonie ha preoccupato i naturalisti. Ma la soluzione studiata prevede un “percorso” attraverso il bosco realizzato con piazzole di sosta in cui si potrà riprodurre l'habitat per lo sviluppo di uova e larve del lepidottero. Insomma la Zerynthia sarà quasi “spinta” a spostarsi un po' più in là. 

Il progetto presentato a Torino è stato contestato da una decina di No Tav. «Quanti soldi volete per dire che gli asini volano», si intitola il volantino distribuito dai manifestanti, che hanno lasciato l'aula di Palazzo Campana prima ancora che lo studio venisse illustrato. «Non esistono mitigazioni per un'opera che distrugge l'ambiente», ha detto un portavoce della protesta, rifiutando l'invito di Simona Bonelli, docente di Zoologia, ad ascoltare i dati raccolti dallo studio in un anno e mezzo di attività.

Ultimo aggiornamento: 13:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma