Delfino morto spiaggiato con slip da donna incastrati nelle pinne. Le immagini pubblicate dagli studiosi

Delfino morto spiaggiato con slip da donna incastrati nelle pinne. Le immagini pubblicate dagli studiosi
di Remo Sabatini
2 Minuti di Lettura
Martedì 25 Maggio 2021, 15:27

Il rinvenimento di un delfino morto lungo una spiaggia, purtroppo, non è una novità. In questo caso però, la novità c'è, eccome. Sì perché, probabilmente, ad uccidere il povero delfino trovato lungo la splendida spiaggia brasiliana di Itapoà nell'area di Santa Catarina, potrebbe essere stato qualcosa di assolutamente singolare. Il piccolo cetaceo, lungo poco meno di un metro e mezzo per una trentina di chilogrammi di peso, è stato trovato con un paio di mutandine da donna intorno alle pinne pettorali.

LA TRAPPOLA - Una vera e propria trappola dalla quale e nel corso di un tempo ancora non ben definito, non si sarebbe riuscito a liberare. Come documentato dalle drammatiche immagini diffuse sui social dall'associazione Projeto de Monitoramento de Praias di Santa Catarina che pubblichiamo infatti, quelle mutandine abbandonate e diperse in mare, gli avevano letteralmente reciso la carne. Tanto che il delfino, una giovane femmina, come fosse un albero che ingloba i corpi estranei attaccati alla corteccia, vi era cresciuto intorno.

L'indumento intimo, stando ai risultati delle prime analisi, dovrebbe aver intrappolato il delfino quando era ancora piccolo e le ferite successive provocate, una volta rimarginate, avrebbero continuato a riaprirsi di volta in volta provocando nuove lesioni e infezioni che lo avevano indebolito, smagrito e reso vulnerabile alle malattie. Tra le cause della morte, sarebbe stata accertata quella per polmonite. Infine, ad adornare il suo giovane corpo, oltre agli slip, evidenti segni di rete da pesca. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA